La mia ragazza mi ha lasciato perché non le davo attenzioni… o qualcosa del genere… Non sono sicuro di cosa mi abbia detto.

Posted on Set 8, 2016 in Blog, Riflessivo | 38 comments

La mia ragazza mi ha lasciato perché non le davo attenzioni… o qualcosa del genere… Non sono sicuro di cosa mi abbia detto.

La mia ragazza mi ha lasciato perché non le davo attenzioni... o qualcosa del genere... Non sono sicuro di cosa mi abbia detto.

logo neutro

Sicuramente questo ragazzo ha qualche “problemino”…
Ma dopo la risata… possiamo porci la domanda se la nostra comunicazione è sempre efficace…
La comunicazione è verbale e non verbale.
La comunicazione verbale sono tutte le cose che diciamo.
La comunicazione non verbale fa riferimento a come diciamo le cose…
Considerando che la comunicazione non verbale rappresenta più del 90% dell’importanza della comunicazione verbale (ad esempio, dico di essere contento e il mio viso è triste, dico “si” ma la testa si muove in senso “negativo”, affermo di essere attento a ciò che dici ma sto guardano altrove, ecc.)… possiamo “dosare” meglio ciò che “cerchiamo” di comunicare…

 

Segui i commenti su FaceBook!

Leggi cosa possiamo fare assieme

Scrivimi, ti rispondo velocemente

38 Comments

  1. Buongiorno, vero!! Tempo fa ho letto un libro sulla comunicazione. Molto interessante!! “Le parole sono finestre oppure muri”.’ Non ricordo ora l’autore. Da nuovi spunti su cui riflettere..

  2. Grazie Daniela. Non conoscevo quella frase, ma rende veramente bene il senso dell’importanza della comunicazione…

  3. La Comunicazione diventa non comunicare quando non ci si attrae, e allora Che fare? Cambiare partner ? Quando e quanto il non comunicare è un Campanello d’allarme sulle nostre Relazioni ?

    • Interessante la tua domanda che in parte contiene già la risposta! “Quando non ci si attrae”. Se non ci attraiamo, possiamo parlare comunque di relazione di coppia? In effetti, la mancanza di comunicazione è già un campanello di allarme. Quello che possiamo veramente domandarci è cosa ci spinge a mantenere la relazione in presenza di due elementi importanti che stanno venendo meno. In quella risposta (che è soggettiva), posso scoprire su cosa si basa la coppia e se quei valori sono veramente ancora importanti per me.

  4. Giusto franco … Là comunicazione sì esprime in primis guardando negli’iocchi dell’individuo , aprendosi con sincerità: là calma è pazienza sì cerca di dire ciò ch’è sì pensa è ciò ch’è si desidera!! “Questo significa dialogare è essere ascoltati , non sempre succede”!

    • Vero Lucia… non sempre succede… Ma è quello che possiamo cercare di “fare” sempre per essere sicuri che la persona con la quale stiamo comunicando “capisca” bene quello che gli vogliamo dire…

    • Ovvio come tu’ sai oggi non’e così !!! È come dialogare con’una bambola….Ti guarda ma’ ha lei non’interessa ascoltarti? L’individuo ha’ ormai là mente assolta . Ignoranza? No! Sordo non vuol sentire è cieco non vuol’ vedere…

    • Non con tutti è così Lucia… Magari con qualcuno può essere… Ma non con credo che lo sia con tutti…

    • Mi è capitato! Ciò denota forse ché devo ancora tornare ha scuola , per imparare là vera disciplina grammaticale!!!!

  5. La comunicazione e’ molto importante, spesso succede che molte coppie pur stando a stretto contatto 24 h su 24…finiscono per non conoscersi assolutamente… parlano, parlano ma la cosa più importante che non ascoltano… questo e’ molto grave, così facendo, si creano grossi problemi all’interno della coppia.
    Buona serata, Franco.

    • Vero Fiorella… uno dei grandi problemi è che non ascoltiamo… Buona serata anche a te!

    • Cavolo!!!
      Come al solito io scrivo un papiro e tu raduni tutto in poche parole!!!

    • Dici che sono troppo sintetico?…

    • No, sei bravo…mi rendo conto che sono sufficienti poche parole… grazie!!!

    • Ma no! Io ho solo “constatato” ciò che tu hai scritto… Hai argomentato nel modo giusto! Forse se fossi partito da “zero”, avrei scritto anche di più!!!

  6. Però si è accorto che la sua ragazza l’ha lasciato! Magari è l’attenzione maggiore che è riuscito a darle.

  7. La comunicazione è importante ma con gli anni anche con acchiate e complicità si comunica comunque è ci si capisce al volo

  8. Ma che strano!!!!

  9. In una società dove tutti hanno sempre qualcosa da dire..parlare .parlare..a me al contrario piace ascoltare. Parlare spesso mi affatica.. Non sempre ho qualcosa da dire.Mi sento un po uomo in questo senso..distratto..come il ragazzo che non ha capito il perché della fidanzata che si sente trascurata.Distrazione e non dialogo a tutti i costi non significa non voler bene.Oddio…sono un uomo prigioniero nel corpo di una donna!!!!!!

    • Simpaticissima la parte finale Maria! Ma intensa quella precedente… Vero, la “distrazione” ci può mettere nella condizione del non ascolto. Talvolta lo facciamo perché pensiamo che non ne valga la pena, altre perché siamo immersi nei nostri pensieri/problemi… però è bello che a te piaccia anche solo “ascoltare”… In effetti non si trovano molte persone in grado di farlo…

  10. Secondo me ha fatto bene a lasciarlo….qualche “punto” tra le parole ci vuole! Notte

  11. Per quello bisogna sempre stare attenti hai gesti, movimento corpo, pero anche dico verbalmente, mie parole nascono da l’anima!!!! Buona serata Franco!!!

    • Vero Paula!… è tutto “collegato”…. buona serata anche a te!

  12. Franco, e quando senza parlare, “senti”?.. É grave sta cosa???

  13. classico!!!!!!!!!!!!!

  14. “Te credo”!!!…”non c’è peggior sordo di chi…non vuol sentire”!!! Altro che “apparecchio acustico”!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *