Quel che ci rende insopportabile la vanità degli altri è che essa ferisce la nostra (Francois de La Rochefoucauld)

Posted on Nov 4, 2016 in Blog, Riflessivo | 63 comments

Quel che ci rende insopportabile la vanità degli altri è che essa ferisce la nostra (Francois de La Rochefoucauld)

Quel che ci rende insopportabile la vanità degli altri è che essa ferisce la nostra (Francois de La Rochefoucauld)

logo neutro

“Quel che ci rende insopportabile la vanità degli altri è che essa ferisce la nostra” (Francois de La Rochefoucauld)

Gulp!…
Quando ho letto questa massima, mi sono sentito piccolooooooo…
Ho curvato le spalle come a dire… “colpito ed affondato”!
Provvederò…
Buona giornata!

logo neutro

Segui i commenti su FaceBook!

Leggi cosa possiamo fare assieme

Scrivimi, ti rispondo velocemente

63 Comments

  1. C’è stato un periodo della mia vita che non riuscivo a rimanere impassibile quando gli altri si vantavano delle cose più svariate… usavo la loro stessa moneta. Era un ” palleggio” di… ma anch’io.. sì ed io… all’infinito.. finché uno dei due si stancava..
    Ora quando mi rendo conto di questo sorrido e lascio parlare a raffica.. non sempre ci riesco alla perfezione ma cerco di aggiustare il tiro..

    • Vero Daniela!… È quello che ho provato anche io leggendo quella frase…

  2. Io mi chiamo fuori….sgrano gli occhi. E basta…..

  3. La vanità stupida ,mi indispone ,mannaggia !!!!

  4. Cavoli sé è vero!!!!! Poi a una prima donna come ME!!!…..figurati ti schiaccerei con il maccasassi……….cmq ora sono migliorata parecchio e a volte rimango sorpresa dell’indifferenza che provo….e queste persone mi fanno tenerezza….e penso anch’io ero come te…….ora un po’ meno…..x mia fortuna!!!!

    • 😂😂 “anche io ero come te”!!! Troppo divertente! Ah… questa vanità della vanità!!! 😂😂

    • 😂😂😂😂😂😂😂 non può sparire definitivamente…..😂😂😂😂😂

  5. Sono abbastanza indifferente…ascolto…poi un bravo, sono felice per te…è via !

  6. Che poi sarebbe sinonimo di “eccessiva presunzione”…o no?
    Cmq sì la notò ogni tanto la vanità altrui, tempo fa mi potevo infastidire più spesso perché non ero sicura di me e mi sentivo piiiiccola…adesso invece se mi trovò davanti a qualcuno che si vanta delle proprie qualità, ascolto, assecondo e sorrido…d’altronde di quello ha bisogno in quel momento, altrimenti non avrebbe l’esigenza di esternarlo …secondo me…

    • Vero Sara!… bello che tu rimanga in quello spazio di “distacco”. Grazie!

  7. Caspita!!! Questa è tosta!! La vanità è un modo, forse non troppo…Etico (?) di dire io ci sono, guardami! È una gara con la vanità altrui. Mi chiedo, allora, visto che è comunque una lotta ad emergere, ci ferisce di più la vanità altrui o l’altrui indifferenza? Buon lunedì

  8. Questa per fortuna non mi riguarda, difronte la vanità degli altri sorrido e non so perchè provo tenerezza.

  9. Sì un tempo mi infastidiva, ora invece la guardo, a volte mi fa quasi tenerezza, se stimo la persona che si sta vantando. Altrimenti mi lascia indifferente, guardo e passo, tranquillamente

  10. Verissimo.
    Quanto ci ferisce

    • Eh si… però è positivo iniziare a riconoscerlo… buona giornata Alejandra.

  11. Buongiorno Franco sono davvero stupita e proprio vero la vanita’fa parte di ogni uno di noi e molta gente cerca di smimuirti per far prelevare la propria x me ci sta sempre il male e il bene nel mezzo nel senzo che io di donna nn nascondo di essere vanitosa ma nn x apparire migliore o sminuire anzi cerco di aiutare un altra persona a migliorarsi esteticamente xche ti aiutata a stare bene con la tua persona altri nn ti dicono lavati il viso xche sempri piu bella Tutto qui in ogni uno di noi vive un Angelo o un demone siamo noi che dobbiamo scegliere chi e cosa vogliamo essere Grazie Franco le tue pillole di saggezza sono un tocca sana di riflessione dell anima

    • Eh sì… in ognuno di noi vivono due parti… grazie Ketty della tua preziosa condivisione… buona giornata!

    • Grazie a te Franco sei davvero speciale !

  12. Proviamo immaginare quell specchio …Vedo nell’altro quello che devo pulire in me …Viva la pulizia finché non vedrò attorno a me solo le persone meravigliose !!!Felice giorno Franco !!!

    • Che bello Larissa… ed allora mettiamo mano ai panni e diamo una bella passata aL nostro specchio… buona giornata!

  13. In passato non lo sono stata,forse oggi,ma leggermente

  14. Dietro la vanità c’è un abisso di insicurezza, io preferisco vantarmi delle mie imperfezioni senza le quali non mi sentirei autentica. In realtà la vanitá altrui mi fa solo tenerezza..

    • Bella come lettura Marta! Ed allora largo all’autenticità! Molto rara di questi periodi…

    • Grazie Franco! Vero, l’autenticità oggi é fraintesa con l’omogeneità! Essere, vestirsi, imitare l’altro viene visto oggi come l’unico modo di essere qualcuno. Sarebbe bello se tutti iniziassimo ad accettare ciò che non ci piace di noi e migiorarlo, per poi valorizzare tutto il resto, solo così impareremo ad amarci perché unici.

    • Molto bello… partire dalle “ombre” ed “illuminarle”…

  15. Accidenti che colpo !A pensarci bene è vero!

  16. Pare che l’umiltà non vada più di moda. Le persone vanitose mi danno molto fastidio.

  17. Perché non succeda…occorre avere una buona autostima… e non essere insicuri..!…

  18. Ritengo “insopportabile” chiunque cerchi di ferire un altro…indipendentemente dalla vanità! Chi più chi meno siamo tutti un po’ vanitosi…e perchè no? Credo che un po’ di vanità non guasti!!! Inadeguato è chi cerca di mortificarla!!! Conoscere i propri limiti è da persone intelligenti…cercare di superarli…migliorandosi, è da intelligentissimi! Il brutto è quando dietro la “vanità” c’è lo zero assoluto!!!

  19. Rimanere silenziosi, indifferenti, di fronte alla vanità dell’altro, mi sembra la risposta più ferocemente efficace.

    • Ottima “strategia” Rossella! Magari in quel silenzio possiamo avere anche l’occasione di fare qualche “verifica” interna.

    • Perfetto Franco!…felice domenica a te!!

    • Grazie! Felice domenica anche a te.

  20. Eh…tosterella…si…ma chi è senza vanità scagli la prima pietra!
    Credo comunque che ci voglia una buona dose di autostima, rispetto e intelligenza per non ferire l’altro…e altrettanta per non essere feriti!

    • Vero Lucy… è una importante consapevolezza quella che possiamo metterci… anche solo per riconoscere che è una “nostra” vanità.

  21. La vanità porta a credere di essere migliori di un altro…difetto o virtù?mah

    • Forse si potrebbe cercare il modo, una volta compresa, di vedere a “cosa” ci serve. Magari potrebbe essere un qualcosa che ha a che fare con l’autostima… ed allora la potremmo utilizzare per fortificare quel concetto che potrebbe risuonare “debole” dentro di noi. Trasformandola così in “realtà” e non “vanità”. Cosa ne pensi Annalisa? Buongiorno!

    • Una buona dose di autostima per sentirci a posto con noi stessi non guasta mai, per quanto riguarda la vanità (forse perché proprio non mi appartiene e nemmeno mi infastidisce) la trovo eccessiva in alcuni casi, in altri sembra che il mondo dovrebbe fermarsi ai loro piedi, altri si nascondono dietro ad essa quasi a mascherare la loro debolezza insomma mi sa poco di virtù che possa migliorare la persona anzi che aiuti ad allontanare da se stessi dal proprio centro

    • Si… è per quello che potrebbe essere utile, una volta riconosciuta come tale, potersi domandare se “sopperisce” a qualcosa…

    • Un esempio: mi vanto perché sono bellissima (potrei sentirmi tale, ma non che mi vedano tale),mi vanto perché sento di avere un grande talento, mi vanto perché mi sento migliore..in un mondo di specchi dove queste cose sono soggettive si potrebbe andare incontro a delusioni vere e di conseguenza al abbattimento del autostima che avevamo costruito

    • Certo, si basa su “credenze” che non sono vere. È per quello che potrebbe essere importante “riconoscerle”…

    • Già… grazie per il confronto 😘 buona giornata

    • Grazie a te! E buona domenica.

  22. Ma sai che qui mi sorgono dei dubbi? La vanità è un sintomo di debolezza, sei vanitoso perché hai poco valore e valori. Chi ha consapevolezza di sé che bisogno ha di essere vanitoso? Né di sentirsi ferito. Magari un sorriso…

    • Eh si… con la “giusta” consapevolezza non ce ne è bisogno…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *