Alla ricerca della felicità

Posted on Dic 8, 2016 in Articoli, Blog | 0 comments

Alla ricerca della felicità

Tema ambizioso!

Però possiamo fare qualcosa che ci permetta di rimanere focalizzati sulle cose belle che ci accadono e mantenere così un atteggiamento positivo che alleggerisca le tensioni…

Un sistema semplice può essere quello di concentrarsi per qualche giorno su alcuni episodi belli e scriverli su un foglio. Una sorta di diario della felicità…

Ecco un esempio.

1° giorno

Se penso alla settimana passata riesco a trovare almeno 3 eventi felici (o, quantomeno, gradevoli)? Se mi concentro sul piacere che mi hanno dato, li posso rivivere e rimettermi in quello stato di benessere…
– Dopo cena in famiglia con una carissima amica che adesso vive all’estero e che era tanto che non vedevamo!
– Le risate fatte con la mia collega durante la preparazione del seminario.
– Una lunga passeggiata con mia moglie ed il cane.

Ecco… erano episodi che in qualche modo potevano “sparire” inghiottiti dalla routine quotidiana. Adesso non più!

2° giorno

Concentriamoci nel ricordare una delle esperienze più belle della vita! Scegliamola e torniamo indietro nel tempo per riviverla, facendone una brevissima descrizione che permetta di risentirne l’emozione, gustandola tutta… per tutto il tempo che ne avremo voglia…

Nelle settimane passate ho rivissuto grazie a delle amiche il mio Cammino di Santiago del 2006.
Con la mente torno ad una stradina di pietre, oltrepasso una quercia sulla destra, le nuvolone cariche di acqua sopra di me, nessuno davanti o dietro. Decido di tornare indietro e di toccare quella quercia… proseguo il cammino e sento un vento fortissimo che mi “accompagna”… il rumore aumenta ed io inizio a cantare e ringraziare di quella ventata di amore che sto sentendo… sino a quando non vedo un cuore di sassi per strada… una felicità indescrivibile!

3° giorno

Lanciamoci nel futuro… proviamo a scrivere qualcosa su come vediamo realizzata la nostra vita (immaginando di aver realizzato i nostri obiettivi, di essere diventati quello che volevamo diventare, ecc.).
Proviamo a “sentire” questo pensiero ad occhi chiusi per tutto il tempo che vogliamo come se fosse già avvenuto…
Per tutta la giornata portiamoci dentro di noi questa bella sensazione che abbiamo vissuto del sogno realizzato.

…mi vedo con ancora la voglia e l’entusiasmo di migliorarmi, di scoprire cose nuove, e di poterle trasmettere con ancora più efficacia!
Mi vedo in una casa in collina, alberi, cani che giocano… ed un salone con cammino acceso, assieme alla mia famiglia…

4° giorno

Pensiamo ad una persona che è molto importante per noi (un familiare, un amico, il partner, ecc.) ed immaginiamo che oggi è la nostra ultima occasione per dirgli quanto è importante per noi.
Scriviamogli qualcosa che esprima tutto il nostro affetto e quanto è importante per noi…

A mia moglie che per tutti questi anni con il suo amore, la sua allegria, la sua dolcezza, le sue paure, mi ha supportato e sopportato condividendo tutti i miei voli, tutti i miei sentieri, molti dei quali sono divenuti i nostri voli, i nostri sentieri.
Grazie per avermi aiutato a crescere assieme a te.

5° giorno

Ripensiamo a tre cose che in questa settimana ci sono andate proprio bene.
Possono essere sia banali sia importanti, l’importante è che ci siano venute proprio bene!

– Con una persona che assisto siamo riusciti ad individuare a cosa erano dovuti gli scatti di rabbia che provava nei confronti della madre in certe occasioni.
– Ho sistemato, pulito e indicizzato qualche “chilo” di mail
– Ho parcheggiato in curva tra due macchine (cinque minuti di manovre…). Da quanto era stretto, una volta sceso, non riuscivo quasi a passare!

logo

Ecco… quello che abbiamo fatto in questi giorni ci permette di restare focalizzati sul positivo…
Certo che non saranno state solo rose e fiori… ma questo piccolo “lavoro” ci può consentire di mantenere viva in noi una sensazione di benessere!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *