O si cambia o tutto si ripete

Posted on Dic 23, 2016 in +100 Like FB, Blog, Motivazionale, Riflessivo | 87 comments

O si cambia o tutto si ripete

O si cambia o tutto si ripete

“O si cambia o tutto si ripete”

Un maestro zen domanda: “Chi riesce a togliere il collare a una tigre selvaggia?”. La risposta è: “Chi glielo ha messo!”. Noi siamo la tigre, i nostri problemi formano un collare mentale, possiamo sconfiggere il nostro nemico interno se la smettiamo di inventarci dei limiti. È possibile trasformare gli eventi in opportunità positive.

(Tratto da Cabaret Mistico di A. Jodorowsky)

“Inventarci dei limiti”…
Fulminante…

Segui i commenti su FaceBook!

Leggi cosa possiamo fare assieme

Scrivimi, ti rispondo velocemente

87 Comments

  1. Ma se questi limiti te li sei messi per sopravvivere non è semplice toglierlo per sempre, adesso sai cos’è lo togli ma metterlo è come fosse la tua coperta di Linus che per anni ti ha protetto!! Ma adesso ti conosco so’ e la uso solo per proteggermi!!

    • Tutto ciò che conosciamo può essere una risorsa!

    • Vero! Prima di tutto bisogna saperlo. Ed averne la consapevolezza. Uno sguardo esterno che ci faccia da specchio è molto utile, in questo caso, perché non è così semplice. E poi è vero, noi creiamo e crediamo i nostri limiti per molti motivi. Costituiscono la gabbia in cui ci chiudiamo e di cui solo noi abbiamo la chiave. Non è semplice, ma quando decidiamo è un attimo. Buon tutto Franco!😋😋

    • Bello Concetta! “noi abbiamo la chiave”… È proprio così… Grazie e buon tutto anche a te!

    • Grazie Franco, buon tutto!!

  2. Prova solo a pensare che se tutti gli uomini smettessero di inventarsi dei limiti, ci sarebbe un sacco di energia nel mondo. Tanta energia che potrebbe essere utilizzata per VIVERE.
    Non dico nemmeno vivere meglio, perché affermo questo? Perché se smetti di inventarti un mondo ostile, già di per se vivi al meglio.

    • Vero Lara! Un sacco di energia… quello che mi viene in mente, come immagine, è l’uccello che può spiccare il volo senza le zampe impantanate nel fango…

    • Il tuo counselor si!

  3. “ci inventiamo dei limiti..” certo! però ci sono limiti oggettivi. Li devo vedere, focalizzare, e trovare una strategia. Mi possono bloccare ma non fermare..

    • È proprio nel momento che li vedo, che li focalizzo che non li “invento” più… e diventano oggettivi ed allora… hai perfettamente ragione! Trovo la strategia. Grazie!

    • Grazie

    • È un lungo percorso ma ci sto arrivando . E mi sto dando della stupida x aver sofferto così tanto. L importante e capire che i limiti li avevo messi io. Grazie Franco e grazie a voi x i vostri commenti

    • Che bello Vita… scoprire che i limiti ce li mettiamo noi è un momento importante.

    • Mi piacerebbe parlare con te in privato

    • Più che volentieri.

  4. Assoluta verita”

  5. I tuoi pensieri sono magici

  6. Ouroboros..Grande!!!!

  7. Yeeeeeeee!!

  8. Oggi saro’ breve, carissimo! Leggendo questo post mi sono ricordata dapprima del bellissimo brano di John Lennon “Instant Karma”…poi, un ricordo e’ affiorato nella mia mente, quando, anni fa leggendo un libro di Anthony Robbins, rimasi molto colpita da un esempio citato nel libro stesso. Egli, descriveva infatti il volo impazzito di una mosca che, ripetutamente cozza la testa contro il vetro di una finestra chiusa…esempio, a parer mio, molto significativo e calzante! Ecco, anche a noi, a volte, capita di picchiare noi stessi, ripetutamente incappando nello stesso problema…ed e’ cosi’ che il karma si ripete. Molto meglio cambiare finestra! Sono favorevole al cambiamento…ma mi terrorizza quello impostomi da altri e non rispecchiante la mia volonta’. Certo, oggi che abbiamo appurato che e’ positivo cercare di vedere le cose da una prospettiva diversa, ci faro’ sopra un pensiero profondo…pero’ a me le imposizioni ed i condizionamenti altrui…proprio non mi vanno giu’! Allora, quindi, ben venga la fuoriuscita dal “karma”!!!
    “Instant Karma is gona get you…like moon, like stars, like sun”!!! (J. Lennon)

    • Che bella la tua citazione di Lennon… Capisco perfettamente la “noia” nell’accettare i cambiamenti voluti da altri… Ma, li vogliono loro… siamo sicuri che li vogliamo anche noi? Per quanto riguarda il Karma, possiamo invece domandarci il senso del Dharma (o dello scopo nella vita) ed allora tutto assume veramente una prospettiva diversa… Grazie Marina!

    • …e allora domandiamocelo!

  9. In effetti ho molti limiti… molti per carattere…altri mentali e a volte non è facile toglierli

  10. Le nostre catene mentali bloccano….E tutto frutto della nostra mente che mente siamo nati liberi perché dovremmo vivere in gabbia?

  11. Io tendo a non affrontare i problemi,spesso nascondo “la testa sotto la sabbia”

    • Anche questa è una cosa che può essere positiva. Basta che abbia la consapevolezza che lo sto facendo… magari la volta successiva decido di non farlo. Grazie Iva!

  12. Non riesco a dire niente perchè ho letto tutte le vostre risposte mi sembrano giuste fanno capire come si legge con.attenzione cio che sta scritto

  13. Noi siamo protagonisti, basta di confucioni mentali, serve spogliarsi di pensieri contorti, essere positivi ci da il sorisso vero!! Buona serata!!

    • Bella la tua energia Paula! Lasciamo scivolare i pensieri contorti… Buona serata!

  14. Sono perfettamente d’accordo. Ma deve venire naturale

    • Vero Francesca. Ciò che non è naturale assomiglia molto ad un “devo” e non ad un “voglio”… I due termini sono molto diversi quando li diciamo… Grazie e buona serata.

    • Grazie mille a te . Nel mio viaggio verso l’evoluzione è bello sapere che ci sono bellissime anime come voi. ❤💙💜💛💚❤

  15. Tante volte le nostre “ragnatele mentali” ci impediscono di vedere chiaro tutto

    • Quanto è vero Alejandra… Quello che possiamo fare è essere “presenti” a noi stessi che questo può accadere… ricordandoci che possiamo iniziare a pulire. Grazie e buona giornata!

  16. Sì … È essenziale riconoscimento della dualità….Una folta che è focalizzata iniziamo il risveglio . Gioioso giorno Franco

    • Vero Larissa!… il risveglio può iniziare anche da lì! Gioioso giorno anche a te!

  17. Interessante. .Il discorso del collare ….Secondo me il vero problema del collare e di non accorgersi di averlo! !

  18. Concordo con i vostri commenti però penso per quanto mi riguarda che conoscendo i miei limiti e cercando di superarli in meglio , in certi momenti subentri la paura. La paura di non farcela e varie altre emozioni che alla fine ti fanno rimanere in quello stesso stato che ti trascini per anni

    • Comprensibile Rosanna… La paura può comunque divenire una alleata quando “ci mette in guardia” quindi ci può rendere vigili ed attenti. Diverso è se ti mette in una condizione di “blocco”, allora potrebbe esserci un qualcosa dietro che non siamo stati capaci di comprendere bene o superare.

    • Hai ragione Franco

    • Felice che ti siano utili queste riflessioni Rosanna!

    • Si si grazie mille Franco

  19. Lacci, sbarre,muri e ch più ne ha , più ne metta. l’uomo perde tempo in lamenti e paure di comodo… E… Si dimentica di vivere. Un abbraccio

  20. Esattissimo!!!!!!

  21. si cambia tutto e la verità di rivela

    • Intensa come osservazione Rita… Eh si… la verità “rivelata”…

  22. È ciò che ripeto spesso: nulla cambia se NIENTE si cambia

  23. Si Franco, é fulminante, ma ci ho riflettuto un bel po’ ed é così. É una frase che somiglia ad una testata contro un muro ma noi ci inventiamo i nostri limiti. Intanto mi sono guardata i miei, e come regalo di Natale, li scrivo su un foglio, lo brucio e li butto via. Almeno figurativaente

    • È un bel rito simbolico Concetta!.. Può essere veramente utile per aumentare il senso del lasciar andare…

    • Si si si si💝💝🎅🎅🎅 il Natale é magico anche per questo 💝💝🎅🎅🎅

    • SIsisisisisisii!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *