“Il giudizio degli altri che ci fa male è come un dito puntato verso di noi. Siamo noi però che lo indirizziamo su qualcosa che ancora ci ferisce” (Il tuo counselor)

Posted on Gen 27, 2017 in Blog, Riflessivo | 39 comments

“Il giudizio degli altri che ci fa male è come un dito puntato verso di noi. Siamo noi però che lo indirizziamo su qualcosa che ancora ci ferisce” (Il tuo counselor)

Il giudizio degli altri che ci fa male (2)

“Il giudizio degli altri che ci fa male è come un dito puntato verso di noi. Siamo noi però che lo indirizziamo su qualcosa che ancora ci ferisce” (Il tuo counselor)

In effetti, non tutti i giudizi che ci rivolgono ci coinvolgono nello stesso modo…
Ma solo quelli che ci toccano delle zone ancora dolorose.
Buona giornata!

Segui i commenti su FaceBook!

Leggi cosa possiamo fare assieme

Scrivimi, ti rispondo velocemente

39 Comments

  1. e vero….

  2. Ma chi di spada ferisce ..di spada perisce….

    • Interessante Maria… ma questa è la “loro” storia… e “lasciandoli” andare si resta più leggeri.

    • Si si..andassero pure….ma non prina di avergli detto quel che penso..infatti da ieri mi sono alleggerita….

    • Bene… adesso puoi iniziare a lasciare andare sempre di più dentro di te… e la leggerezza aumenterà… grazie e buona giornata.

    • Sicuramente leggera e libera…proiettata verso il futuro….vivendo il mio presente….grazie a te ..buona giornata

  3. Ma perché gli ti accusano di Essere Permalosa, possibile che gli altri non si accorgono di ferire?

    • Forse ci potremmo domandare in cosa ci feriscono quando ci dicono di essere permalosi. Probabilmente dietro a quella risposta c’è un nostro “malessere” che ci portiamo dietro da tempo.

    • Il tuo counselor io questo lavoro ci sono ma le cose non sono mai semplice quando la consapevolezza dovrebbe essere reciproca e Lui piange perché ti risponde che non vuole parlarne!!! Insomma intorno a me sempre nebbia!!

    • Comprendo la sensazione di “disagio” che provi… forse si può iniziare ad alleggerirla mantenendo l’attenzione su di noi… senza cercare il riferimento esterno.

    • Il tuo counselor è quello che mi aiuta ad andare avanti!!

    • Fantastico!… allora puoi “lasciar” andare sempre di più e guardare “solo” il come mai in certe occasioni quei giudizi fanno male. Magari lo approfondiamo insieme in privato. Cosa ne pensi?

    • Ogni tanto il mio iPhone si incanta !!

    • ballo scatenato!

  4. Il giudizio degli altri..sembra che tutti vedano solo la cosa che ti fa più male.. ma sono io la prima che mi giudico.. e “sto male” per quello.. la lingua batte dove il dente duole.. non è sempre così?

    • Ho fatto diverse otturazioni, ma sto dente quando guarisce?

    • Huao!… fantastica l’aggiunta del proverbio!… Eh si… è proprio così! Siamo noi i primi “giudici”… Grazie Daniela.

    • Giuseppina Vona quando smettiamo di crucciarci !!!!

    • Daniela Ceppatelli oddio cosa significa?

    • Non mi piango addosso, ma quando Perdo le STAFFE mi Perdo !!

    • Giuseppina Vona

    • Vista la situazione che descrivi, è comprensibile Giusy il tuo “irritamento”. Quello che in questo momento sembra non risolvibile (e che fa male) è un qualcosa che ha una origine “lontana”. Forse può essere successa una prima “ferita” nella coppia che poi è degenerata in qualcosa di più grande. Il riflettere su quello che può essere successo da parte di “entrambi”, può aiutare a vedere le cose in un altra ottica. Come ci siamo detti molte volte, in qualche modo siamo anche noi “causa” di un qualcosa che accade. Ecco, riflettendo su quel “qualcosa”, possiamo individuare cosa di noi ancora abbiamo come “ferita” e cercare di “sanarla” in modo costruttivo. Cosa ne pensi se approfondiamo il tutto privatamente?

  5. Verissimo.caro finché non guariamo certe ferite l’altro le riflette e ci fanno MALE .Un abbraccio

  6. Sentire negli altri la “disapprovazione” fa male a tutti! Nessuno escluso! Nelle persone piu’ “permeabili”, come me, puo’ produrre un vero disastro psicologico! Bene! Pero’ poi subentra la “riflessione” e mi domando da quale “pulpito” e’ arrivato quel giudizio…se e’ una persona che stimo ne faccio tesoro, altrimenti concludo che “non ne vale la pena”. I miei affetti sono stati, da sempre, i miei punti deboli…ma siccome “amo tutto”…allora la vedo molto dura!!!
    Indubbiamente un giudizio negativo dovrebbe offrire lo spunto per una riflessione piu’ approfondita…ma, il piu’ delle volte, alcune persone puntano il dito senza neanche porsi lo scrupolo che potrebbero ferire.
    Personalmente, non mi piace urtare la suscettibilita’ degli altri…la rispetto e se devo dire qualcosa, cerco di farlo nel piu’ delicato e discreto dei modi…proprio perche’ so quanto dolore, spesso, esercitano su di me alcune “osservazioni”…evidentemente ho diversi punti “molli”…lo so…rispetto pero’ quelli degli altri.

  7. Proprio cosìallora se acquisto autostima e sicurezza….non mi ferisce più

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *