“Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare.” (Seneca)

Posted on Mar 14, 2017 in Blog, Motivazionale | 23 comments

“Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare.” (Seneca)

"Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare." (Seneca)

“Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare.” (Seneca)

Segui i commenti su FaceBook!

 

 

Leggi cosa possiamo fare assieme

Scrivimi, ti rispondo velocemente

23 Comments

  1. Per chi ha sempre vissuto senza rotta dalla nascita, questo sarebbe un bel Salto di Illuminazione… ma in fondo senza rotta sono arrivata ad un bel punto del mio Viaggio, forse ho solo
    Bisogno della bussola, forse la rotta è già dentro la Mia Anima!! ⛵️⛵️⛵️

    • Bellissimo Giusy!… folgorante come immagine! E allora via con la bussola!

  2. Basilare e’ il nostro “orientamento interiore”!

  3. Pausa ispirante :-)

  4. Siamo al timone di una nave chiamata vita… sta a noi non lasciare che la corrente ci trascini in rotte tempestose.

    • Molto bello Piero come immagine… eh sì… sta proprio a noi non lasciarci trascinare… grazie!

  5. Pero’ C.Colombo non sapeva dove andare.. ma ha trovato. Lo scopo e’ piu’ qualcosa che ci spinge a muoverci…ma non sappiamo mai dove ci condurra’ il viaggio… finche’ non ci saremo arrivati

    • Che bella la tua riflessione Donatella… concordo sullo “scoprire veramente” ciò che ci eravamo “immaginati” quando ci saremo… dal sogno che diventa un desiderio, poi un obiettivo è poi… la realtà… grazie!

    • Si a volte si parte con un’idea e cio’ che si trova e’ piu’ grande di quanto avessimo immaginato e naturalmente lo comprende…ma e’ molto di piu’

    • Ma è molto di più… eh sì…

  6. La sintesi è che racchiudersi in quelle che si considerano “sicurezze” ma che in effetti trattasi di “false sicurezze”, fa si che non si cerchi la vera essenza della vita ovvero non si cammina per paura di cadere e farsi male, non pensando che l’immobilità porta alla paralisi…

    • Ed a quel punto il sistema diventa un blocco emozionale totale… eh sì Piero… purtroppo è così…

    • Non ne sarei convinto.ma se le tue son sicurezze certo sono anche logica del tuo pensare con visione non completa o universale.giusto per dire che se qualcuno non si muove non e’ fermo ma sta’ i un suo equilibrio e cerca l energia per uscirne.

    • Ops… sai che non ho capito bene?…

    • Neanche io a dire il vero…

    • Buongiorno Franco e Piero vi spiego non appena riesco a liberarmi .buondi

    • Certo Valerio! Buona giornata.

    • Piero ma anch io abbiamo una visione limitata al nostro essere per poter dire che gli altri son chiusi nelle loro sicurezze e che sian fermi.niente e’ veramente fermo nemmeno il battito di un cuore sebbene abbia un tic tac che sembri regolre .regolare non lo e’ .e’ in un equilibrio che con dei margini di tolleranza si mantiene in equilibrio proprio come noi quando siamo senza iniziativa.siamo in attesa di stimoli ,energia,come l universo che d un tratto potrebbe manifestare reazioni insolite.

    • Scusa Valerio! Vedo solo adesso la tua risposta… Adesso ho compreso meglio… Vero che tutto è in un equilibrio “perfetto”… ma la nostra possibilità da “osservato di influenzare l’osservatore” è solo e soltanto nostra… talvolta ci possiamo “crogiolare” nel bisogno di trovare un “punto di appoggio sul quale sollevare il mondo”… ed è perfettamente comprensibile. Quando poi, quel punto lo abbiamo individuato… sta a noi volgere le vele al vento (contrario o no…) affinché lo possiamo raggiungere… Cosa ne pensi?

  7. Massima straordinaria! :)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *