“Ognuno prende i limiti del suo campo visivo per i confini del mondo” (Arthur Schopenhauer)

Posted on Mag 20, 2017 in Blog, Riflessivo | 45 comments

“Ognuno prende i limiti del suo campo visivo per i confini del mondo” (Arthur Schopenhauer)

"Ognuno prende i limiti del suo campo visivo per i confini del mondo" (Arthur Schopenhauer)

“Ognuno prende i limiti del suo campo visivo per i confini del mondo” (Arthur Schopenhauer)

Che durezza in questa frase…
In PNL viene detto che “la mappa non è il territorio”…
Quello che possiamo “interpretare” da una mappa, non sarà mai la sua “bellezza”, la sua realtà.
E questa frase ci mette nella condizione di “accettare” che il nostro campo visivo è solo nostro e magari è già diverso da colui che sta accanto a me (anzi, lo è sicuramente…).
Ed allora come “non” posso apprezzare quello che anche l’altro vede se amplifica il mio campo visivo permettendomi di “vedere” ancora più mondo?
Buona giornata a tutta visione!

Segui i commenti su FaceBook!

Leggi cosa possiamo fare assieme

Scrivimi, ti rispondo velocemente

45 Comments

  1. Buongiorno Franco, il campo ha dei limiti per me, ho per no conoscerlo, posso desiderarlo pero ce il rispetto dal’altro non posso entrare, vedo, forze con il tempo pero devo avere le fondamente!!!❤

  2. Il proverbio dice… quattro occhi vedono meglio di due!!
    E mio figlio spesso mi dice.. mamma hai visto?? C’è un mondo fuori da qui!!!
    Buongiorno Franco!!!

  3. Dobbiamo cogliere il meglio delle persone e se ci fanno vedere il mondo con i loro occhi perché No? Ognuno di noi se guarda con gli occhi del cuore può cogliere colori e sfumature del mondo della natura della vita che può essere bellissimo condividere!!!

    • Vero Rosanna! Guardando con gli “occhi” del cuore si colgono delle sfumature bellissime! Buon sabato!

  4. Buon Week end Franco e a tuttiiiiiii

  5. Come comprendo bene questa frase, caro Franco. Potrei scrivere pagine su questo argomento, triste, che è la base del nostro fallimento come società e come individui: Ognuno di noi vede e vive solo per il suo campo visivo. Sono in un network che dovrebbero sviluppare il business attraverso la condivisione, eppure anche li, ognuno pensa al proprio campo limitato dal corpo e dallo spazio che occupa. Vero, la PNL non si occupa di sentimenti e di emozioni, il neuropensiero è cervello, è funzione, è interpretazione ed è forza espressa con un pò di “buona arroganza” Schopenhauer afferma una grande verità. Personalmente sono molto più emozione, interpretazione dei segnali che una persona mi manda, osservo molto chi ho di fronte, ma se voglio crescere e progredire devo condividere ed essere proattiva per e con gli altri. Necessariamente il mio orizzonte è condiviso, così potrò comunicare con altri che vedono lo steso orizzonte magari più arancione o più rosso. Che fatica!!!

    • Come ti comprendo Concetta… Purtroppo i “limiti” di che non crede di averne sono ancora più “dannosi”… Soprattutto quando subentra la paura della “mia roba”… In quel caso l’istinto veramente “animalesco” di sopravvivenza non permette di ragionare con i “lobi frontali” ma di rimanere nella triade “attacco, blocco o fuga”…

    • Infatti!! l’ultima dimostrazione l’ho avuta ieri….e sono un pò stanca, detto tra noi

    • Ci credo benissimo…

    • Quanta gente è in questa condizione…

    • Eh si… forse, quello che è importante è che possiamo saperlo” e se ne abbiamo voglia iniziare ad “aprirci”.

    • Io mi apro sempre alla vita

    • Bellissimo… è una bella consapevolezza…

    • E si

  6. Gia’!!!

  7. Insieme…. tutto è possibile✨✨✨

  8. Perché si crede che si vede con gli occhi

  9. E già! ! Buongiorno!

  10. Buongiorno Franco, concordo con il tuo commento: mappa è limitante ed in PNL vuole esserlo. Condividere le visioni è importante, implica non avere limiti, e voler spaziare per sete di conoscenza e sana curiosità. È tanto altro ancora! Grazie per questa preziosa riflessione, ❤️

  11. Capisco che sia un esercizio molto difficile ma nella vita sarebbe bello imparare a vedere il mondo con gli ic ho del prossimo quindi imparare anche a ragionare in terza persona ma capisco perfettamente che non è roba da tutti perché per arrivare a ciò senza non essere invadente bisogna avere un tasso di altissima sensibilità

    • Vero Andrea. In certi casi potrebbe essere veramente bello poterlo fare. Giustamente occorre tantissima sensibilità…

  12. Sembra che Shopenauer fosse molto miope…

  13. Proprio per questo motivo la diversità è importante per ampliare le proprie conoscenze!

    • Verissimo Daniela… In quella “integrazione” possiamo veramente apprendere molto. Buona giornata!

  14. “…se amplifica il mio campo visivo”!!! Certo che si’!!! Allora sia il benvenuto!!! Ma se lo distorce, lo umilia, lo maltratta…non lo rispetta…per me se ne puo’ tornare da dove e’ venuto!!! Adoro apprendere cio’ che non so, cose nuove…ampliare il mio campo visivo! L’ apprendimento e’ un “dono” fantastico!!!

    • Proprio vero! È un dono fantastico… e l’ “ampliamento” può essere uno strumento!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *