Una quercia sul cammino di Santiago

Posted on Ago 13, 2017 in Blog, L'angolo delle emozioni | 12 comments

Una quercia sul cammino di Santiago

Quercia-Santiago

logo neutro

logo neutro

L’angolo delle emozioni

Un mio ricordo sul Cammino di Santiago.

19/08/06 – Foncebadon

logo neutro

Mi è difficile trovare le parole per la ventata di felicità e Amore che ho sentito oggi. Tutto è iniziato da un piccolo sentiero. Da solo calpestavo quella pietra rossiccia sino a quando non ho incontrato una piccola quercia. Accanto, un pò più avanti, una freccia di pietra ad indicare la giusta direzione. Ho fatto qualche passo indietro ed ho accarezzato quella quercia.
Ho aspettato che mi trasmettesse qualcosa, ma non è accaduto niente…
Sono ripartito felice comunque di averla toccata. E poi… il diluvio di emozioni!!!
Il vento è aumentato ed ho sentito tutte le presenze degli amici che trasmettevano forza ed amore. Li ho sentiti che mi spingevano per farmi arrivare. Le prime lacrime hanno iniziato a scendere… Ed ecco che il pensiero di Dony è arrivato fortissimo all’improvviso. Ho guardato il cielo, mezzo coperto dalle nuvole, ed ho iniziato a dirle “DONY TI AMO!!!”. Ad ogni passo aumentava il vento ed io aumentavo il tono verso di lei. Sino a quando, nel sentiero, un cuore fatto di piccole pietre non mi ha fatto cadere nelle lacrime più complete. Ho sperato che quelle parole arrivassero sino a lei…
E poi… il dolore della salita. I crampi, i piedi… e chi si ricorda il resto…
E lì… l’amico di Cammino arriva e ti traina. E poi tu traini lui. Assieme, sino ad arrivare alla fine della tappa dove il cielo tocca la terra. 1400 metri con centinaia di chilometri attorno di valle e più in là i monti.
Qui, il conforto degli amici è arrivato dai messaggi (che spero arrivino a casa con me sul telefonino…)
Ho pianto mentre ero al tavolo con dei tedeschi che rispettandomi, hanno fatto finta di niente… Poi, ho preso il mio bicchiere di vino e sono andato a guardare il mondo sotto di me. Chiedendomi come potevo portare quella sensazione di gioia ai miei parenti ed amici.
Piangendo finalmente libero ho ringraziato… E poi, sono tornato con gli altri…
La preghiera delle 21,00 in cappella è stata molto intensa. Ho stretto la pietra che domani mattina lascerò alla Croce di Ferro.

logo neutro

Segui i commenti su FaceBook!

Leggi cosa possiamo fare assieme

Scrivimi, ti rispondo velocemente

12 Comments

  1. Pensa che ti raccontare tante storie, quanti hanno mosso i loro passi su quella via

    • Non hai idea di quante te ne potrei raccontare anche io Vincenzo!… Sono passati 11 anni anche se mi sembrano 11 giorni…

    • Certo, sei albero e viandante, ciottolo e goccia 😊

  2. Che emozione!!!

  3. Storie, ricordi, ogni sasso ha un ricordo!!

  4. Io adoro i salici piangenti.. non so perché però mi piacciono

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *