“Dimenticare il dolore è difficilissimo, ma ricordare la dolcezza lo è ancora di più. La felicità non ci lascia cicatrici da mostrare. Dalla pace impariamo così poco.” (Chuck Palahniuk)

Posted on Set 13, 2017 in Blog, Riflessivo | 60 comments

“Dimenticare il dolore è difficilissimo, ma ricordare la dolcezza lo è ancora di più. La felicità non ci lascia cicatrici da mostrare. Dalla pace impariamo così poco.” (Chuck Palahniuk)

Dimenticare il dolore è difficilissimo, ma ricordare la dolcezza lo è ancora di più. La felicità non ci lascia cicatrici da mostrare. Dalla pace impariamo così poco. (Chuck Palahniuk)

“Dimenticare il dolore è difficilissimo, ma ricordare la dolcezza lo è ancora di più. La felicità non ci lascia cicatrici da mostrare. Dalla pace impariamo così poco.” (Chuck Palahniuk)

Citazione durissima e da brivido…
In qualche modo ci mette di fronte alla nostra condizione di “insoddisfatti”…

Come se “solo” ciò che reca una cicatrice ci potesse essere “utile”…

Ed allora, per quello che possiamo, cerchiamo di “ricordarci” ogni momento quantomeno sereno di questa giornata e diamogli un posto speciale nel nostro cuore e nella nostra mente…
Affinché possiamo “ripescarlo” quando potrà esserci utile…
Buona giornata di momenti!

PS. Grazie Concetta per l’immagine!

Segui i commenti su FaceBook!

Leggi cosa possiamo fare assieme

Scrivimi, ti rispondo velocemente

60 Comments

  1. Buongiorno Counselor!!☕☕

  2. Sempre tengo hi ricordi delle persone valide, il resto continuo mia vita che he molto valida!!!❤ buon mercoledi!!!!

  3. È vero.. se un dolore facciamo di tutto per dimenticarlo, cerchiamo che possa insegnare qualcosa….il ricordo di un momento felice rimane struggente.
    Lo eleviamo su un piedistallo e lo lasciamo lì. Lo pensiamo continuamente e così non ci permette di continuare a vivere arroccati solo in quel ricordo.. oppure sempre insoddisfatti nella ricerca di uguagliarlo..
    Bellissima frase.. forte…
    Buongiorno Franco!!

    • Buongiorno Daniela! Molto intensa la “descrizione” del piedistallo… e del rimanere insoddisfatti nel “ricercarlo”… Bello…

  4. Il dolore è un grande maestro.

  5. È proprio vero……è che ricerchiamo sempre qualcosa di più. …..e forse questa ricerca è una spinta che probabillmente non è nemmeno dannosa…sta a noi trarre da tutto questo la serenita per proseguire. ….o no?

  6. Buongiorno Franco

  7. Buongiorno

  8. Si….di solito mi capita solo di vedere le cicatrici dovute al dolore o ad una mancanza…e cerco con il tempo….molto tempo di chiudere queste ferite affinchè il dolore si attenui….ma dimentico…sempre di ricordare i bei momenti vissuti …come se ci fosse solo negatività nell’esperienza finita….e per questo serve perdono e accettazione e consapevolezza…
    Tutto questo alla fine lo raggiungo…ma mi serve molto tempo….che forse spreco per raggiungere questo…ma non riesco a fare di meglio!
    Mi consola il fatto che alla fine ci arrivo! Buona giornata!

    • Ed è comunque un bel “risultato” Sabrina… Riuscire a non vedere solo la negatività è un passi importante… il tempo si può “accorciare” con un po’ di “esercizio”. Buona giornata anche a te!

  9. Buona giornata

  10. Buongiorno! Namaste

  11. Mi piace proprio….

  12. Io invece fatico a non ricordare tutti i miei anni felici e ora k v così schifosamente vorrei solo rivivere quei bellissimi giorni mesi anni …

    • Comprendo bene Monica… ci puoi comunque provare… magari puoi focalizzarti per un po’ su alcuni di essi. Non estraniarti del tutto, ma focalizzartici un pochino…

    • Il fatto è k ci resto focalizzata notte e giorno come se a tutti i costi la mia mente volesse riavere la vita di un tempo e questa cosa non so se sia tanto positiva perché da com è ora perché torni anche un minimo com era forse è più facile k con il mio pensiero io riesca a spostare una montagna 😊😊😊😊

    • forse in quel modo non è il caso… prova a cercare qualche meditazione della Mindfulness

  13. Ineccepibile,
    ME-RA-VI-GLIO-SA!!
    ..davvero felice e fortunata di averti tra i miei contatti..mai banale e mi sorprendi sempre..e non è prerogativa di tutti i professionisti

    • Grazie di cuore Antonella! Sono contento che ti siano utili, come lo sono per me!

  14. Ognuno di noi, spesso, vive la vita per mostrare tutte le sofferenze passate, in modo che si pensi di lui/lei che è forte ed è tosto. Come dire “sono qui nonostante tutto alla faccia di tutti”. Il ricordo è qualcosa che influenza la nostra salute è la nostra vita, ma noi abbiamo spazio e tempo solo per recriminare e soffrire. Scrivo questo con un po’ di dispiacere perché vale la pena vivere la vita in modo bello e leggero, anche nei momenti più difficili. A cosa porta ricordare un dolore? Ad avere dolore. Cosa porta ricordare momenti belli e gioiosi? A sorridere. E siccome la vita ha per tutti lo stesso epilogo, bisogna vivere al meglio che si può sorridendo, amando e perdonando. È vero, dalla pace impariamo poco, ma non mi sembra che dalle guerre abbiamo imparato qualcosa in più, altrimenti le eviteremmo. Buona serata ❣️❣️

    • Proprio vero Concetta… Ci sono vari studi che in qualche modo “incitano” ad una “fisiologia” del sorriso, dell’amore… poiché attraverso quella si possono innescare tutta una serie di “risorse” che contribuiscono al nostro ben-essere… Certo che il sorriso “falso” non serve a niente… e quindi proprio per quello, diviene importante focalizzarsi su qualcosa di bello che abbiamo “sperimentato” dentro di noi… E, come scrivi giustamente te, dalle guerre non impariamo poi molto… Buona serata!

    • Proprio così Franco, mi riferisco al sorriso interiore, sulle labbra può non apparire, ma traspare dagli occhi ❤️❤️

  15. Per fortuna chi mi ha dato la vita mi ha anche fornito di una naturale smemoratezza per ciò che mi ferisce mentre ciò che mi dà gioia, felicità, i momenti belli come li chiamiamo,, le belle persone, i luoghi meravigliosi, la musica, la cultura, l’arte…la “bellezza” in tutte le sue espressioni è ciò di più vivo e chiaro che prevale in me. Non si creda per questo che tutto mi fili liscio, anzi!!!! Ma tutto ha un tempo…anche la nostra vita…per questo ci provo sempre a “viverla” al meglio.
    È vero, dalle guerre non si impara niente a ben vedere, ma la vita…la vita insegna, eccome se insegna! anche agli allevi più distratti! Notte serena Franco

    • Buongiorno Lucy! Che bella consapevolezza traspare dalle tue parole… ed è proprio in quella tua frase (viverla al meglio) che possiamo trovare dentro di noi le risorse (anche i ricordi…) giuste per vivere al “meglio”. Tutto quello che la vita ci insegna (anche se siamo “distratti”!) può sempre essere “recuperato” dentro di noi…

    • Buonissimissima giornata a te!

  16. La felicità non lascia cicatrici nel cuore ma una bellissima luce negli occhi

  17. Buona serata Franco!Grazie per avermi ricordato che se riesco a placare questa corsa forse riuscirei a riflettere sull’ importanza delle piccole cose

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *