“Imparerai a tue spese che lungo il tuo cammino incontrerai ogni giorno milioni di maschere e pochissimi volti.” (Luigi Pirandello)

Posted on Gen 14, 2018 in Blog, Riflessivo | 46 comments

“Imparerai a tue spese che lungo il tuo cammino incontrerai ogni giorno milioni di maschere e pochissimi volti.” (Luigi Pirandello)

"Imparerai a tue spese che lungo il tuo cammino incontrerai ogni giorno milioni di maschere e pochissimi volti." (Luigi Pirandello)

“Imparerai a tue spese che lungo il tuo cammino incontrerai ogni giorno milioni di maschere e pochissimi volti.” (Luigi Pirandello)

Buongiorno!
Penso proprio che lo abbiamo già imparato, talvolta anche “pagando” un prezzo.
Forse, qualche volta lo abbiamo fatto pagare anche noi…

Forse, quello che può essere importante, è “ricordarsi” in ogni momento quale è il nostro volto, perché potrebbe essere un “attimo” indossare una maschera e lasciarla lì…

Segui i commenti su FaceBook!

Leggi cosa possiamo fare assieme

Scrivimi, ti rispondo velocemente

46 Comments

  1. Quante maschere…e le trovi dove meno te lo aspetti
    Buona giornata e buon caffè ☕

    • Eh si Nadia… talvolta proprio inaspettate… buona giornata anche a te.

  2. Ci ho messo tanto a capirlo.. che le indossavo e perché. Ci ho messo tanto a capire chi le indossa.. è bello toglierle. E capisco che a volte è opportuno tenerle.. Più giusto per proteggermi.. più facile..
    Ma come sono pesanti!! Non le tollero più..
    Buona domenica Franco!

    • Veramente pese… ed una volta che lo abbiamo “scoperto”… è difficile che continuiamo a fare finta di niente. Possiamo sempre scegliere come, quando, dove e se ne vale la pena… buona domenica Daniela!

  3. Buongiorno caro Console!
    Ah, bellissimo pensiero pirandelliano!
    Eh va beh, sempre bene rammentarlo sto principio dei pochi “Veri in un mare di falsi”.
    Ahimè, ben mi insegni che la realtà del consorzio umano, purtroppo, poggia le sue fondamenta su base menzogniere …percui, saggio per come sei, condividi anche tu la triste verità che, l’ umanità è prigioniera della sua menzogna ed è difficilissimo svincolarsi dal portare “ciascuno a suo modo” la propria “maschera”.
    Talvolta non è un portare la maschera perché incapaci di togliersela.
    No.
    Semmai, è la realtà che ti impone di portarla, almeno in pubblico…altra sfera è nel privato, nell’ intimo del tuo Essere.
    Ma perché “indossiamo la maschera”?
    Mi sovvengono in mente le parole di William Shakespeare: ” Ciascuno di noi, recita la sua parte, sul palcoscenico della vita”!
    Che vuol dire?
    Che ti piaccia o no, se vuoi sopravvivere in questo mondo di ipocrisia, devi imparare l’ arte del saper recitare!
    È con questa riflessione che il tuo post mi ha ispirato, ti auguro buon proseguimento di giornata.
    F. F.

    • Molto intensa e profonda la tua riflessione Francesco…. penso che sia quasi “impossibile” non indossare maschere quantomeno in alcuni momenti della nostra vita (se non settimana o giorno…). Forse quello che può essere veramente importante è il “saperlo” per potersela togliere non appena non è più “necessaria”… altrimenti potremmo correre il rischio di farla diventare “nostra”… grazie e buona giornata anche a te.

    • Hai centrato il punto… è la consapevolezza di doverla indossare sta maschera, atta a recitare!
      È giammai, farla diventare nostra!!!
      Non tutti ci riescono… poiché a forza di usarla per recitare, se ne innamorano; da qui il dualismo; “L’ apparenza prevale sull’ Essenza”…non per tutti, ma di certo per i più!
      Buona giornata anche a te e grazie.
      Opsss… giacché hai aperto questo post con Pirandello, ti invio un suo pensiero sempre sul tema delle “maschere”.
      ~ C’è una maschera per la famiglia
      Una per la società
      Una per il lavoro
      E quando stai solo
      resti nessuno ~

    • Già… resti nessuno. Come confuso in un gioco di specchi che riflettono e deformano…

    • Vero!
      Sei molto acuto mio caro Console!
      Non volermene, ho il guizzo di ironizzare.
      Ma che te sei bravo davvero, non è ironia.
      Ciao.

    • Assolutamente no! 😄 la sana ironia è fondamentale per il nostro ben-essere Francesco!

    • Bellissimo commento Francesco Filippi. Hai espresso molto bene quello che è anche il mio.pensiero..

    • Daniela Ceppatelli, gentile da parte tua.
      Grazie.

  4. Buona giornata

  5. Anche questo direi può andare bene

  6. forse Gurdjieff direbbe: troverai milioni di persone che agiscono in modo meccanico e pochissimi risvegliati che capiscono la differenza tra un’azione e una reazione.

  7. E già….

  8. Dicono che le maschere si usano in carnevale, Venezia sono tante bellissime, anche altri posti!!! Quelle che trovi tutto l’anno sono brutte, quando cascano colla tutto!!! buona domenica, Franco, oggi purtroppo lavoro!!!

    • Giusto Paula… quelle sono proprio brutte. Buona domenica lavorativa!

  9. Si purtroppo si paga caro il dar fiducia a chi usa una maschera!Importante e riuscire poi a non indurire troppo il nostro cuore!Buongiorno Franco

    • Giusto Nuccia… nel farlo divenire anche quelli esperienza, è proprio importante che riusciamo a rimanere “leggeri”… buongiorno e buona domenica!

    • buona domenica anche a te🙂

  10. Buona domenica Franco!

  11. Vero…..purtroppo!….come dicevo prima….

  12. Si bisogna prestare attenzionre

  13. Eeeeh, lo so! È una “caciara”! Importante però per me è mantenere la mia “autenticità” e la mia “centralità”…e se a qualcuno piace andare in giro mascherato…fatti suoi! I volti…invece, quando li trovo “interessanti”, mi piace ritrarli!…e per me, ritrarre un volto, significa “entrarci proprio dentro”!!! Coglierne l’espressione ed esplorarne qualsiasi muscolo o ruga! Magnifiche esperienze!!! Le maschere non mi riguardano! Non mi piacciono neanche a Carnevale!Buon Tutto, Capitano!

    • Bello l’entrare dentro ai volti Marina! Penso che sia una delle cose più “empatiche” che possiamo provare nel momento che entrino in relazione…

    • Già!…così come nei movimenti e negli atteggiamenti!…ma impossessarsi di un volto…di una anatomia, “ricreandola” è …inenarrabile!🎀

    • E su su questo mi fido della tua esperienza Marina!

    • …come io della tua!!!🎀

  14. in che capitolo è questa frase di Pirandello??

    • Buongiorno Alessia. Sai che non sono riuscito a ritrovarlo?… Ci riprovo.

      • perche non l’ho trovato neanche io..

        • Ho controllato e su molti siti esiste quella versione. Probabilmente la “versione” che ho io non riporta esattamente quelle parole.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *