“Siamo noi stessi i nostri più crudeli carnefici” (Aldo Carotenuto)

Posted on Gen 23, 2018 in Blog, Riflessivo | 43 comments

“Siamo noi stessi i nostri più crudeli carnefici” (Aldo Carotenuto)

“Siamo noi stessi i nostri più crudeli carnefici” (Aldo Carotenuto)

“Siamo noi stessi i nostri più crudeli carnefici” (Aldo Carotenuto)

Già…
E talvolta è proprio difficile crederci… tendendo a spostare la responsabilità su “altri” (magari la possono anche avere) e non cercando di “affrontare” ciò che ci sta mettendo in una condizione di non ben-essere.

Senza considerare poi anche il forte senso di auto-critica che la nostra “vocina” interna può urlare…

Cosa ne pensate?
Serena giornata!

Segui i commenti su FaceBook!

Leggi cosa possiamo fare assieme

Scrivimi, ti rispondo velocemente

43 Comments

  1. Quel crudele carnefice.. sotto controllo.. ma ci sono giorni che quella vocina prende il sopravvento.. e il carnefice fa la sua vittima che rimane alla sua mercé per un po..
    Ok.. faccio un lungo respiro.. devo urlare io più forte!!
    Buongiorno Franco

    • Huao Daniela! Che bella come immagine… forse è proprio nel trovare un “urlo” più convincente per noi che possiamo scoprire un ben-essere… buongiorno!

    • Già.. devo essere convincente.. aspetto che si distragga..

    • Si!!! 😁

  2. Buongiorno franco

  3. Carotenuto….un grande

  4. Buongiorno Franco ! In effetti se hai un po’ di coscienza dovrebbe essere cosi….ma poi si tende a….perdonarsi…….

    • Vero Luciana, potrebbe essere quello che tendiamo a fare in certe circostanze… Buongiorno anche a te.

  5. Assolutamente!!!!!!!siiii!!!!

    • Evvai! Buongiorno Cecilia.

    • Ma in pace con noi stessi e con il mondo…mai ??!!😀

    • 😁 Sisisisisi! Ce la possiamo fare!

    • questa benedetta salita…..

    • ma che bello il “panorama” alla fine!

    • Mhhh me lo auguro con tt la fatica che si fa….diciamo che la fine ancora nn la vedo per nulla!

    • eh si… talvolta sembra proprio di essere ancora molto “indietro”… poi magari ci possiamo accorgere che c’era una “curva”… Magari potresti guardare “indietro” per “misurare” quanto hai già “camminato”….

    • Assolutamente tantissimooo rispetto a ieri ma a domani 🤗🤔?

    • Si prosegue! 😁

  6. Ah ma Ben svegliato, Caro il mio Con/Suler!
    Il “mio” si fa per dire…meglio puntualizzare giacché, sei permaloso come un “Urlo nel Buio”!
    Si okay, stavo cazzeggiando.
    Maaaa… l’hai capita la metafora succitata?
    In verità, io no!
    Va beh…poi me la spieghi.
    Andiamo al post: che recita sto cornuto?
    Venia, il mio T9, scrive a mo’ di azzisuoi!
    Correggo: cosa recita di bello sto Caro/Tenuto?
    Ah ecco…” Siamo noi stessi i nostri più crudeli carnefici”….Uhm, non è che ha scoperto l’ “America” con questa riflessione!
    D’ogni modo, via l’ inutile ciancie…
    Ti rispondo nel merito.
    Ciascuno di noi, come recita un detto, è artefice del proprio destino. Ma quando il destino che abbiamo procreato si tramuta in “Piragna” ed è si famelico dal divorarci… ne addossiamo la colpa al “vicino di casa”.
    È lui che ha messo i “Piragna nel nostro laghetto”.
    ~ fare il frocio col culo degli altri è più rencondito che farlo col nostro~
    Venia, per l’ intercalare papalepale.
    Opsss…ti sono mancato?
    # No#!
    Meglio così…non vorrei che la mia assenza, diventi causa di astinenza!

    • 😀 buongiorno con un urlo “illuminato” (adoro l’ombra, ma tendo sempre a cercare di “illuminarla”…). In effetti la scoperta dell’America è stata un capellino più “intensa”…. ma trovo che anche questa frase ci possa mettere (qualora ce ne fosse bisogno…) di “guardare” e “scoprire” delle cosucce interessanti di noi! Hai visto mai che scopriamo un “condomino” imboscato del quale non conoscevamo l’esistenza??😂 Buona giornata e facciamo attenzione ai Piragna “altrui”!

    • Eh eh… acuta corrisposta!
      Tutto serve a tutto…anche lo scoprire un “condominio” imboscato….conoscere la gente che ivi dimora. Relazionarsi con essi…i più riffugono dal mettervi piede.
      Asseriscono, che è popolato da pazzi!
      ~ Io vi entrai…li trovai intenti ad arrostire i Piragna.
      Il più vecchio, mi disse: siediti è mangia con noi.
      Son pesci freschi, li abbiamo appena pescati nel “destino” del nostro vicino.~

    • Ma vuoi mettere che bella sensazione di accomodarsi a tavola con il “saggio”?…

    • Non vi rinuncerei per nulla al mondo. Giacché costoro, dopo avermi conosciuto mi rinvitarono a cena.
      Pensai che avremmo desinato nella stessa casa.
      Invece, mi dissero: ~ Andiamo amico mio. Stasera si va nel cimitero dei morti. Nel regno della pace; ti nutriremo di “silenzio senza proferire verbo” ~

    • Hauo… alchemica trasmutazione…

    • L’ alchimista è colui che trasmuta la verità in pensiero…
      Hauooo!

    • Emblematica immagine…

    • Decisamente…

    • Osserva….un pollice su ed uno in giù.
      Metafora del cosa?

    • Potrebbe essere del “come in alto così in basso”… a noi scegliere “come” guardare…

    • Uhm…a mia opinione, è più speculare la riflessione.
      ~ L’ uomo sospeso sul filo del bene e del male…a lui, “il passo” del saper mantenere sia l’equilibrio che la direzione.~

    • Si, si può benissimo leggere anche in quel modo.

    • Buona giornata Console!

  7. Alle volte l’esibizionismo porta al masochismo.cura sentirsi con umilta

  8. Forse e. la. maturita che SI scatena. Buona giornata

  9. Già, ogni volta che ci giudichiamo lo diventiamo, ogni volta che non ci amiamo lo siamo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *