“La crescita è dolorosa. Il cambiamento è doloroso. Ma nulla è tanto doloroso quanto il restare bloccati in una situazione che non ci appartiene.” (Mandy Hale)

Posted on Giu 7, 2017 in Blog, Motivazionale | 62 comments

“La crescita è dolorosa. Il cambiamento è doloroso. Ma nulla è tanto doloroso quanto il restare bloccati in una situazione che non ci appartiene.” (Mandy Hale)

"La crescita è dolorosa. Il cambiamento è doloroso. Ma nulla è tanto doloroso quanto il restare bloccati in una situazione che non ci appartiene." (Mandy Hale)

“La crescita è dolorosa. Il cambiamento è doloroso. Ma nulla è tanto doloroso quanto il restare bloccati in una situazione che non ci appartiene.” (Mandy Hale)

Quanto è intensa come riflessione…
Ed è proprio come sentire addosso quella sensazione di “catene” che ti impediscono di vivere quello che “ti appartiene”…
Quello che senti veramente “tuo”…
Con l’augurio di una serena giornata a tutti!

PS. Ho provato a cercare la fonte di questa affermazione ma non sono riuscito a trovarla… Poco male, la frase è comunque significativa…

Segui i commenti su FaceBook!

Leggi cosa possiamo fare assieme

Scrivimi, ti rispondo velocemente

62 Comments

  1. Giusta osservazione. Buongiorno

  2. Vivere in una situazione che mi appartiene!! È conduzione fondamentale… altrimenti viviamo in quella di altri..
    Buongiorno Franco.

  3. Se il tuo destino è cercare Consapevolezza penso che non si possa vivere per molto tempo la Vita Non Tua. Ansie e Paure sono le tue forze per scappare Via!!

  4. Pensa che ero qui e mi stavo dicendo…. non ce la faccio oggi in più ho bassa la pressione e questo non mi aiuta. Ma non voglio essere così. … e allora vado. … e speriamo

    • Buongiorno Patrizia! Ed allora andiamo… con tutte le nostre insicurezze, dubbi, paure… ma andiamo… Comunque vada, sarà “esperienza”… Buona giornata! PS… tieni sotto controllo la pressione… di questi periodi può fare dei brutti scherzi…

    • Grazie mille… andiamo avanti!

  5. Il cambiamento è doloroso solo se ti opponi

  6. Buongiorno Franco

  7. Buon giorno Frank!!!!Hai ragione!!! Essere “intrappolati” è doloroso e ti consuma…bisogna trovare la forza di fare il “tuffo”…poi ecco che arriva la sensazione di LIBERTA’ e tante altre emozioni bellissime ma…ci vuole coraggio e determinazione!

    • Buongiorno Babi! Eh sì… il trovare la forza è proprio un elemento importante. Molte volte ci può succedere di pensare di non averla… ma se provassimo a ricordarci di quante altre volte abbiamo sperimentato quel senso quasi si “impotenza” e lo abbiamo superato… forse prenderemmo prima lo slancio per quel tuffo nella sensazione di libertà!! Buona giornata!!!

  8. Tutto vero. Pero le cose che ha me mi bloccano el chiedere un piacere, lo faccio ma quando mi lo concedeno mi emoziona sono abituata a caminare con le mie gambe!!!!!!❤ buona giornata !!!!!!❤

    • Ed è bello Paula che le emozioni ti spingano! Buona giornata anche a te!

  9. Soluzione impeccabile:-Trovi la forza dentro di te o fuori da te ed corri lontano molto lontano ….

    • Eh si… e quando riusciamo a trovarla diventa tutta un’altra cosa!

  10. Mooooolto doloroso

  11. Vero molto….i cambiamenti a volte spaventano

    • Eh si… e sino a quando non ci siamo passati, non possiamo “goderne”…

    • Già. ……bisogna avere il coraggio di farli a volte ci piace la nostra staticità ed altre invece ci sta’stretta. …sera Franco Bazzini

    • Buona sera Giusy!

  12. Vero! Buon pomeriggio

  13. Sono pienamente d’accordo…restare bloccati incatenati dentro un vortice che ti attira con la sua calamità di illusione è dolorosissimo anche se a sprazzi ne sei consapevole…ma la via d’uscita c’è sempre: le foglie secche al momento giusto cadono così come la mano decisa del contadino sa quando è tempo di dare una bella e sana potatura…grazie per questa riflessione e buona domenica⚘

    • Molto intensa la tua riflessione Paola… è molto bella l’analogia della potatura… buona domenica anche a te.

  14. Molto doloroso

    • Si.. all’inizio può esserlo Nadia…

    • Tanti mi dicono così.. Ho paura di non superare quell ‘inizio …grazie

    • molto è legato a quello che pensiamo di non conoscere Nadia… e può diventare “bloccante”….

    • Hai detto la parola giusta “bloccante”

    • eh si… è proprio un “blocco”…

  15. Quanto è intensa… e quanto è vera!!!!
    Il “dolore” dei cambiamenti è niente se paragonato a quello provato restando “incatenati” in una vita che non ti appartiene… È poi… cambiamento é sinonimo di scelta e il potere della scelta è in ognuno di noi e spetta solo a noi!

    • Proprio così Daniela! Quando l’ho letta per la prima volta anche a me ha fatto un effetto “esplosivo”… Riportando il tutto a… Cosa Scelgo?… perché quasi sempre (per non scrivere sempre…) la scelta è nostra (anche quelle “passive”…).

  16. …a volte siamo bloccati in una situazione che ci tiene ovattati in una condizione nella quale ci abituiamo a stare e che ci sembra la normalità…poi capiamo che così non è la normalità… ma serve troppo tempo a trovare una via d’uscita…
    Certo sempre meglio uscirne anche tardi…che non uscirne mai!

    • Certo… l’importante è “sentire” che qualcosa non torna e provare ad affrontare in quel momento la “situazione”… molto probabilmente si potrebbe guadagnare tempo…

  17. A volte queste catene sono così dure, penetrano nella carne, lasciano i segni, ti abitui a loro tanto che alla fine, spezzarle diventa molto difficile, ma siccome ogni essere umano e’ dotato di cervello e grande forza di volontà, capisce quando finalmente e’ giunto il momento di spezzarle…ecco allora si che tutto ti appare sotto una luce diversa.
    Buon pomeriggio, Franco!!! :-) :-)

    • Vero Fiorella… quando siamo “pronti” (ed il processo per esserlo può durare un po’…), iniziamo a sentire il segno di quelle catene…. ed è allora che il tutto può avere “inizio”… buona notte!

  18. Uno sforzo per stare meglio..vale la pena !@!

  19. Già! Quando ci sentiamo “incastrati”!!!…bruttissima sensazione!…preferisco sentirmi libera!

  20. Esattamente , bisogna sapere quando è arrivato il momento di scappare da vicoli ciechi. Buongiorno!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *