“Niente è più triste della morte di un’illusione.” (Arthur Koestler)

Posted on Giu 8, 2017 in Blog, Riflessivo | 36 comments

“Niente è più triste della morte di un’illusione.” (Arthur Koestler)

"Niente è più triste della morte di un'illusione." (Arthur Koestler)

“Niente è più triste della morte di un’illusione.” (Arthur Koestler)

Segui i commenti su FaceBook!

Leggi cosa possiamo fare assieme

Scrivimi, ti rispondo velocemente

36 Comments

  1. tutte le vostre verita’..per me, sono..false! E tutte le vostre falsita’ sono vere per me’..

    • Dipende sempre da come ci poniamo in ciò che consideriamo “verità” Stefano. Quello che è può essere importante è nel “rispettarle” comunque tutte proprio perché vissute da ognuno in modo diverso in base a quella che è stata la sua vita.

    • si’..ma ‘..le verita’ sono bene spartite’..con le falsita’.!….false?..ho vere?..siamo sempre alla ricerca’ del contrasto interno’. con noi’ stessi’ e con gli altri..e secondo .il .mio punto di vista’..prevale su’ tutto la ..la SUPERBIA!….che poi si
      Trasforma in..
      Megolomania. Tutto qua. Queste sono vere e proprio..illussioni .

    • Vero… e tutto ciò che ha a che fare con la superbia ci mette sempre nella condizione del non “amare” l’altro… anche nelle sue “idee”… Grazie Stefano della tua riflessione.

    • grazie’ te’ franco…. che mi fai tirare fuori la verita. se’ tutti al mondo iniziassero’ a parlare in questi modi..cosi pieni di filosofia’ di vita’ il mondo’..??..meta sara gia ‘..Gia’..SALVO!.
      Ecco’ il perche delle verita’ e falista’…il contrasto interno la nostra bara’…ti uccide!.
      comunque’ , Franco parlare con te si , impara’..molto. ”.

    • Grazie Stefano. Il confronto arricchisce sempre tutti.

  2. Sarà anche triste, ma meglio che sia morta

  3. È vero. È triste ricapitarci ogni volta con illusioni sempre diverse. A volte penso che la più bella realtà sia la realtà stessa, avere avuto dei sogni in passato non mi ha aiutata.

    • Vero Rossella… a volte i sogni non aiutano per niente a vivere la realtà… Ci possono essere di aiuto per dei momenti… magari quando siamo “stanchi”, oppure come molla per spingerci a fare qualcosa che vorremmo fare… ma è importate tornare comunque con i “piedi per terra” e verificare la loro attuabilità… altrimenti rimangono delle “illusioni” ed il risveglio può essere “doloroso”…

    • A volte i sogni ci vengono anche “serviti” da menti manipolatorie e il fatto di crederci poi è la conseguenza di riporre troppo la nostra fiducia negli altri. Il che non è sbagliato, è bello fidarsi, ma se la fiducia è mal riposta lo scopriamo dopo anni, col rischio di perdere noi stessi. Ognuno ha il suo percorso di vita, ma secondo me le istituzioni dovrebbero insegnare materie tipo di autostima, di comunicazione efficace ecc. Abituarsi meglio nella vita a prendere sempre più consapevolezza delle cose e della realtà.

    • Nel caso dei sogni “serviti” concordo con te che molto spesso non siamo “preparati” a capirne il vero “significato”… Purtroppo materie da te indicate… si imparano “dopo”… ma sarebbe veramente bello se fossero insegnate a scuola…

    • Sì, fortunato chi le approccia. Ho seguito un corso di comunicazione efficace e alla seconda lezione ero sgomenta, ma se tutte quelle cose le avessi sapute prima, quante beghe mi sarei risparmiata? Avrei investito di più sulla mia crescita personale, avrei capito tante più cose. Voi psicologi avete davvero tanto potenziale per cambiare il mondo, partendo dal concetto che se ognuno di noi imparasse a “comportarsi/rapportarsi” bene nel suo piccolo poi a catena tutto andrebbe meglio, ma a patto che ci venga insegnato il prima possibile.

    • Eh si… la “comunicazione” è una parte veramente fondamentale nella vita di tutti i giorni… il linguaggio paraverbale poi è veramente impressionante… Ed è vero… vale sempre la pena “investire” sulla nostra crescita personale. Anche semplicemente iniziando a leggere qualcosa che ci permetta di iniziare a scoprire dentro di noi cosa “c’è”… Mi permetto solo di precisare una cosa… non sono uno psicologo, ma sono un counselor (conosci la differenza?). E come te, 15 anni fa, sono rimasto sgomento ad un seminario al quale avevo partecipato… Esisteva un mondo “incredibile” di cui rimasi folgorato…

    • Infatti, ho detto “psicologi” generalizzando e mi aspettavo una tua precisazione, scusami. I rami di specializzazione sono tanti in questa vasta materia, ma sono sicura hai compreso ciò che intendevo. 😀

  4. Terribile! Pero’ anche qui e’ una questione di punti di vista, cioe’, per gli artisti molte cose sono illusorie…vedi gli scrittori, ad esempio…credo che l’importante sia “quello che resta”…vedi Cervantes e Don Chisciottes de la Mancia…molte poesie sono costruite intorno ad una illusione…per non parlare dei Maghi…degli Illusionisti…quindi condivido il post sulla illusione amorosa o cmq sentimentale ma non nel campo artistico. Le illusioni ottiche, ad esempio, sono molto interessanti…vedi Palazzo Spada e la fantastica illusione ottica del Bernini…inoltre molte cupole all’ interno sono state dipinte proprio al fine di sembrare vere…vedi Sant’ Ignazio che ne e’ uno spettacolate e splendido esempio!❤

    • Giusta osservazione Marina! Non tutte le “illusioni” sono pericolose… In effetti nella frase il rimando è a tutto ciò che “costruiamo” nella nostra mente e che vorremmo “realizzare”. Grazie!

  5. Si Vero…

  6. Grande illusione da circa 3 anni… dissolta in una bolla di sapone per lui… parecchio devastante per me… ma grande reazione inaspettata per me… per una sperata resurrezione! Addirittura. .. forse un po’ troppo!

    • È una bella “molla” quella che leggo Sabrina… Il fatto che ti domandi che possa essere “troppa”, potrebbe essere uno spunto di riflessione.

    • Il troppo era riferito alla resurrezione… mi accontenterei di un pizzico di serenità. …

    • Su quella si può fare molto… un passo dopo l’altro…

  7. A volte si vive un’illusione per sopravvivere non calcolando che la morte dell’illusione e’ la delusione che è ancora peggio .

    • Verissimo Maria Antonietta… E sino a quando lo facciamo per “sopravvivere” può avere anche un senso… quello che è importante è cercare di tornare piano piano sul piano della realtà proprio per non avere quella grossa delusione… Ma capisco che quando ne siamo coinvolti non è per niente semplice…

  8. Triste, sì…però se era nociva, meglio una “schiacciante” verità!

  9. molto triste…difficile da superare…ma occorre farcela, soprattutto per noi sttessi, per andare avanti a vivere!!!

  10. Triste e vero! Ciao Franco bell’anima

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *