“Dalla mia oscurità nacque una luce che mi rischiarò il cammino.” (Kahlil Gibran)

Posted on Mag 24, 2017 in Blog, Riflessivo | 58 comments

“Dalla mia oscurità nacque una luce che mi rischiarò il cammino.” (Kahlil Gibran)

"Dalla mia oscurità nacque una luce che mi rischiarò il cammino." (Kahlil Gibran)

 

“Dalla mia oscurità nacque una luce che mi rischiarò il cammino.” (Kahlil Gibran)

 

Segui i commenti su FaceBook!

Leggi cosa possiamo fare assieme

Scrivimi, ti rispondo velocemente

58 Comments

  1. Anche se è solo una flebile fiammella..gli occhi piano piano si abituano e vedono il necessario!!

  2. Gibran. .. spettacolo il mio autore preferito

  3. Da mesi nel buio più assoluto…una piccola luce si faceva vedere ma io facevo finta di non vederla…fino a che la mia mente mi ha costretto a vederla anche più grande del normale….

  4. Bello!!!…illuminante!!!

  5. Non puoi vedere la luce se non vedi il buio esattamente come non puoi credere in un concetto senza tassativamente credere nel suo contrario

  6. Chi veste di luce brilla di suo

  7. Davvero!! Se mi soffermo ad osservare il mio cammino, è così. Ogni volta che mi sembra di essere caduta nell’oscurità, intravedo una luce che mi indica l’uscita. Però…devo farci due chiacchiere con questa luce…❤❤

  8. Notevole!!! È davvero così! Confermo e condivido!..
    .molti lo chiamano “miracolo”!!!❤

  9. Bellissimo mi auguro di vedere questa luce!

  10. Ci sono sogni e sogni .Alcuni mesi fa ,ne ho fatto uno assai curioso.Vagavo in una oscurità sotterranea ,mentre tutto diventava totalmente buio ,lo scenario cambiava e qualcosa intravedevo. Addirittura su di una scalinata un piccolo palco con attori che provavano una scena .Con grande stupore riconosco Massimo Troisi vestito di nero come ai tempi della Smorfia ,tipo mimo, si accorge della mia presenza,interrompe le sue prove,si gira verso di me e mi dice”e tu c’ffai cca’(cosa ci fai tu qui’).Mi è venuto in mente questo sogno nell’oscurità..chissa dove sono andata a curiosare in quel confine di un sogno che non trovo mai luce..ma nemmeno il buio totale

  11. Ho provato a tenere appresso pure la pila ma un ce sta nulla da fa manco un fiammiferino acceso ……che me le presteresti la tua lampadina Franco x favore ….hai visto mai che riesca nell’intento

    • Certo che si!!! Non so quanto sia “utile”… ma te la presto volentieri Rosa!

    • Come dici che non funziona …… allora io scusa che faccio le solite s…… mentali bilanci ecceccecc quando mi sveglio di notte

    • Un me certifichi manco una piccola garanzia ……,?……… me tocca sclera’ fino alla fine dei miei giorni

    • nononononononono! Niente garanzie! Si “opera” in prima persona!

    • Guarda che se dovessi intervenire

    • Scusa , se tu dovessi operare lì ok in prima persona, ma trovi solo un gran gazzabuglio di topi festaioli che ti girerebbero x la stanza in condizioni pietose ……..mai aprire un granaio occupato da topi festaioli sono solo guai …..meglio lobotomia ed aspirazione contenuti vari…..

  12. Anche io voglio una pila…. piano piano me la prendo e voglio vedere luce sole serenità

  13. Bellissima e vera

  14. Ciao Maria, per poter dare una spiegazione più attendibile possibile occorrono particolari e sensazioni provate… in linea di massima il sotterraneo rappresenta il tuo inconscio più profondo e il fatto che tu “vagavi nell’oscurità” può voler dire che sei ancora alla ricerca di te stessa, dato che il “palcoscenico” della tua vita è ricco di maschere che mimano una vita che non ti appartiene…

  15. È l oscurità che ci spinge a cercare la luce….e a trovarla !!!!!!

Leave a Reply