“Mi è capitato di perdonare le persone solo perché non volevo che uscissero dalla mia vita. Continuavo a sopportare ogni minima cosa sperando che un giorno tutto ciò sarebbe finito. Credo invece che avrei dovuto essere forte e mettere fine a tutto. Ricorda, se qualcuno ti fa male una volta è colpa sua, ma se te ne fa due, la colpa è tua.” (Nicholas Sparks)

Posted on Lug 6, 2017 in +100 Like FB, +200 Like FB, +300 Like FB, Blog, I più visti, Motivazionale, Riflessivo | 164 comments

“Mi è capitato di perdonare le persone solo perché non volevo che uscissero dalla mia vita. Continuavo a sopportare ogni minima cosa sperando che un giorno tutto ciò sarebbe finito. Credo invece che avrei dovuto essere forte e mettere fine a tutto. Ricorda, se qualcuno ti fa male una volta è colpa sua, ma se te ne fa due, la colpa è tua.” (Nicholas Sparks)

“Mi è capitato di perdonare le persone solo perché non volevo che uscissero dalla mia mia vita. Continuavo a sopportare ogni minima cosa sperando che un giorno tutto ciò sarebbe finito. Credo invece che avrei dovuto essere forte e mettere fine a tutto. Ricorda, se qualcuno ti fa male una volta è colpa sua, ma se te ne fa due, la colpa è tua.” (Nicholas Sparks)

“Mi è capitato di perdonare le persone solo perché non volevo che uscissero dalla mia vita. Continuavo a sopportare ogni minima cosa sperando che un giorno tutto ciò sarebbe finito. Credo invece che avrei dovuto essere forte e mettere fine a tutto. Ricorda, se qualcuno ti fa male una volta è colpa sua, ma se te ne fa due, la colpa è tua.” (Nicholas Sparks)

Nicholas Sparks

Nicholas Sparks

Mi ha colpito molto la parte finale…
Ed in effetti quante volte possiamo aver permesso il perpetuarsi di un qualcosa che ci faceva male?…
Può essere stato “solo” la paura di essere abbandonati?…
Forse si…
Cosa ne pensate?
Buona giornata.

Segui i nuovi commenti su FaceBook!

Segui i commenti su FaceBook!

Leggi cosa possiamo fare assieme

Scrivimi, ti rispondo velocemente

164 Comments

  1. Sacrosante parole ‼️

  2. Beccato!! Vedi che mi dai ragione??

    • Lì non c’è scritto che si devono usare i carri armati!! 😂

    • Vabbé non stiamo a sottilizzare dai! In guerra e in amore tutto è concesso

    • Nonononoono!!!! 😁 sottilizziamo pure! Ora che ci penso… manca anche l’indicazione dei fossati e dei fili spinati a difesa!… 😁

    • I coccodrilli e i piranha li hai calcolati?

    • Ecco! Io no… non li avevo calcolati…

    • A parte tutto, c’è chi perdona e sono felice per lui/lei. Il problema è che insito nel perdono c’è anche quella pseudo forma di Alzheimer che dovrebbe far dimenticare. Qui mi areno

    • Se dimentichi lasci all’altro la possibilità di ferirti ancora e ancora e ancora.. quindi alla fine il cretino masochista resti tu

    • Puoi sempre perdonare e “allontanarti”…

    • Non è perdono

    • Certo che si… Se una persona continua a farti del male…

    • Perdonare=dimenticare. Dimenticare significa che nel tuo hard disk non c’è minima traccia di ciò che è accaduto. Ergo: non mi guardo le spalle da una eventuale reiterazione del “reato”. Se mi allontano significa che nel mio hard disk la traccia c’è. È il solito cane che si morde la solita coda

    • No… non è “dimenticare” nel senso di “rimuovere”… ma tolgo il “giudizio” da ciò che è successo e la “rabbia” che posso avere dentro.

    • Questo non è perdono ma indifferenza che forse è peggio

    • Nel togliere il “giudizio” non c’è indifferenza… anzi, è un “movimento” molto profondo che possiamo fare.

    • Non concordo ma accetto il tuo pensiero

    • Anche io Barbara… Ed è il bello delle relazioni sane…

    • Buongiorno 🙂 🙂 🙂 La penso come lei.

    • Buongiorno Lucia! Bello così ci confrontiamo meglio.

  3. Una, due…. tre…….
    Non voglio non perdonare..

  4. Io perdono e mi sento bene e solevata…buongiorno Counselor con☕☕

  5. Già

  6. E già. ….essere forti…bisogna trovarla la forza…..!!!

  7. A me è successo innumerevoli volte di sopportare…
    …e avrei continuato…purchè rimanesse con me!
    Mi manca molto tuttora anche se capisco bene che sia tutto finito…per il mio bene! Ora occorre acquisirlo piano piano ma in modo completo…con il tempo e la pazienza e la forza nel futuro…
    Buongiorno!

    • Buongiorno Sabrina. Si… succede proprio in quel modo, sino a quando non prendiamo consapevolezza. Ed è vero che occorre tempo, forse neppure tantissimo! Giorno per giorno i passi diventano sempre più “lunghi”…

    • Grazie del supporto morale!

  8. Buongiorno..oggi Lloyd parla delle relazioni che si trascinano .L’ho postata xché approvo in pieno ciò che dice.buona giornata a tutti e il motto del giorno”Signore perdona coloro che non sanno ciò che fanno”

    • Buongiorno Maria. Eh si, le relazioni che si trascinano senza “senso” possono essere molto “dannose” in certi casi. Grazie dello spunto di riflessione! Buona giornata.

  9. Succede che mentre realizzi che ti è stato fatto del male nel frattempo te ne viene fatto ancora. Allora subito un bel colpo di spugna anzi d,ascia! Buona giornata

    • Huao! Bella determinazione Maria Teresa! Buona giornata anche a te.

  10. Sacrosanta verità… buongiorno Franco

  11. Verissimo ma quando l amore è dentro cerchi sempre di non voler ferire gli altri, qll che loro hanno fatto con te, hsi sempre quell illusione che “cambia” …… ma si arriva veramente ad un punto che mandi tt a quel paese perché di forze non ne hai più! !!!

    • Buongiorno Sonia. Eh si.. sono tanti i fattori che ci spingono a continuare… ma quando la nostra “salute” è in pericolo, è molto probabile che avvengano delle reazioni a salvaguardia. Buona giornata!

    • Vero coach…. e tu lo sai!!!!

  12. Vero anche se perdonare (a volte )e’ un atto quasi eroico direi che ti fa stare meglio,che accresce la
    “Autostima,e il piu delle volte e’la piu grande punizione per chi ci ha fatto soffrire.beh talvolta somiglia a una vendetta

  13. Vero.Poi,quando impariamo a riconoscere certi “giochi”, ci rendiamo conto di quanto potessimo stare meglio!Comunque sia non è mai troppo tardi…

  14. Buongiorno!!!☀️Interessante!!!!!Personalmente ho perdonato non perché avessi paura che venissi abbandonata….ma perché può capitare di sbagliare….tutti sbagliamo ! Chiaramente se sbagliare è un rituale …..siccome io mi voglio bene…..chiudo….le porte del cuore…che continui a sbagliare per conto proprio!!!!Perdonare …a lungo andare….non serve più…anzi danneggia la persona ferita!!!!!!Perche’..a mio parere…c’è un limite a tutto….sempre!!!!!!!buonissima giornata!!!!

    • Buongiorno Elena. Vero… ci sono tanti motivi che ci spingono a farlo. È quando è “sano” è veramente bello farlo… Buona giornata!

  15. Pienamente daccordo !

  16. Il perdono é un atto troppo nobile per poter essere dispensato con chiunque, il perdono ha bisogno di un pentito per non ripetere più la situazione, oppure puoi perdonare l’azione dentro di te per non portarti dietro un fardello tanto ingombrante di chi ti ha ferito…un tempo perdonavo e giustificando chiunque credendo fosse simbolo di bontà, poi ho scoperto che in realtà era la maschera che indossavo per lasciare le acque calme finché non mi sono trasformata in tempesta spazzando via qualunque persona o azione che mi arrecasse danno..fai del bene e scorda , fai del male pensa, perdona le azioni e chi le ha fatte se puoi o solo le azioni allontanati dal aguzzino e si libero…

    • Molto profonda e vissuta la tua riflessione Annalisa… Proprio vero… Talvolta perdoniamo per la nostra maschera di “tranquillità”… Grazie e buona giornata!

    • Alla fine quel attaccamento con chi ci fâ del male é solo il nostro bisogno di rivalsa per affermare quelle mancanze che minano la nostra pace nel inconscio profondo, quel bisogno di essere amati, rispettati mentre perdiamo di vista noi stessi. Al contrario quando riconosciamo in noi stessi l’amore vero, quello che ti fa bene che ti fá vibrare al ennesima potenza, tutto ció che da fuori arriva in negativo risulterà stonato e potrai allontanarlo

    • Si… molte volte rimaniamo bloccati in quel gioco di proiezioni riflesse… e perdiamo di vista “noi”.

    • Coraggiosa 👏🌺

    • Ciao Maria Antonietta Cannavacciuolo 😘😘

  17. Ho provato a perdonare, ma dopo tanti anni mi sono accorta che non ci sono riuscita! E adesso non ho più una vita, tra rimorsi e rimpianti e’ difficilissimo andare avanti!☹

    • Comprendo Elisa… il “peso” che si può continuare a portare può essere molto gravoso… Non conosco il tuo vissuto, e quindi non posso provare a suggerirti niente. Se pensi che ti possa essere utile, contattami pure in privato.

  18. A volte si perdona per stanchezza, perché non si ha più voglia di lottare

    • Vero Lina… la stanchezza può giocare un ruolo chiave in questo… Quello che potrebbe essere importante è continuare ad avere la consapevolezza che lo stiamo facendo per “quello”.

  19. MA COME E’ VERO

  20. Penso che sia drammatica E Triste VERITÀ

    • Vero Sabrina… quello che è importante è prenderne consapevolezza…

    • Si….. hai RAGIONE. ….Non è facile neanche il DOPO. ………la.malattia poi quando c è NON PERDONA….NEANCHE UN PO……😢

    • In che senso la malattia?

    • Ho la Fibromialgia…..

    • Non sono un medico, ma ricordo di aver letto alcuni articoli in cui la mettevano in correlazione anche con lo stress. Può essere?

    • Si diciamo di Si………..anche se LA cosa è un po complessa. ……grazie per la compagnia! E per il fatto che le tue “massime “o (quelle che riporti)sono sempre un bello spunto di riflessione senzaMAI PECCARE DI PRESUNZIONE! !!

    • Cosa che APPREZZO MOLTISSIMO

    • È un piacere Sabrina! Sono contento che queste massime ti aiutino come aiutano me! Sono il primo “fruitore” dei miei post… 😃 C’è sempre da imparare ed anche mettersi in discussione… Per la componente “stress”, hai mai provato le meditazioni della Mindfulness?

    • Avevo iniziato Ti dico la verità. …ma la malattia mi provoca dolori importanti per gran parte del giorno….dunque il testo del tempo faccio quelle poche cose che posso …..e non riesco a concentrarmi su niente. ….però credo che riproverò. ……GRAZIE! !!

  21. Pienamente d accordo❤❤❤

  22. Sacrosante parole. Per la paura del abbandono perdoniamo ma non è così ci facciamo plagiare annullare. Per la paura .Ed invece capito il tutto finisce quando tagli del tutto. Quando la torta e spezzata come un piatto neanche l attac.serve

    • Vero Letizia… nel momento in cui qualcosa si rompe è difficile rimetterla insieme.

  23. Già la prima volta sei una vittima ,la seconda un complice!

  24. Giusto, una volta si può perdonare……….ma continuare è da sadici ……e anche un po’ stupidi !!!! Sinceramente meglio soli !!!!!!!

  25. Io ne sono l’esempio di quanto ho perdonato mancanze di rispetto e si ripetevono sempre da parte sua oggi sono qui x l’ennesima volta e continua a ripetermi che sono io a nn sver fiducia…

  26. Ho perdonato perché mi mancavano troppo le persone che mi avevano ferito ..ma si sono puntualmente ripetute…!!!!!allora se perdoni devi sapere che comunque non devi aspettarti nulla ..e forse diventi finalmente forteee????

  27. Penso che sono perfettamente d’accordo con quanto sopra!…e ritengo che sia molto importante essere coscienti delle prime avvisaglie e dei campanelli d’allarme!!!…percio’ esiste il detto che “non c’e’ peggior sordo di chi non vuol sentire”!!!

    • Eh si… talvolta oltre a “non sentire” non riusciamo neppure a vedere l’elefante davanti a noi! E magari, non siamo pronti per vederlo…

    • Orecchie ed occhi “foderati di prosciutto”!!! Ah ah ah!!!…a volte e’ difficile ammetterlo, ma e’ cosi’!🌼🌸🌞🌸🌼

  28. Il perdono serve ad essere in pace con se stessi, ma ciò non vuol dire dare modo che ci facciano ancora male, vanno allontanati

  29. Beh Franco Bazzini concordo in tutto si….sera

  30. Verissimo! Ma ogn’uno di noi mette la parole fine solo quando é pronto, il problema per alcuni e’ che pronti nn lo saranno mai

  31. Ma quanto è vera questa frase….

  32. Molte volte si perdona in situazioni che non puoi cambiare,o che non devi cambiare,allora si sopporta per amore di pace.In questo caso puoi,per esempio,salvare un matrimonio,se ci tieni,ben inteso.

  33. Credo che “le paure” possano essere tante…di essere aggrediti…di fare del male indirettamente…di essere la causa di ulteriori problemi…insomma, un bel “casino”…specie quando ci sono di mezzo i sentimenti! Spesso “il perdono” viene frainteso e valutato come una specie di “via libera”…”il verde” che ti da l’accesso a continuare…se non fare di peggio! Il perdono, personalmente, lo ritengo tale solo quando c’è stato un sincero pentimento…reale e non sollecitato da chicchessia!!! Allora, in quel caso, il perdono ha un senso…ma essendo una che non porta rancore, preferisco l’indifferenza e non come vendetta ma come “scudo”! È un campo questo piuttosto complesso…il perdono “gratuito” comporta la “reiterazione…un comodo sentirsi “recidivi”…la certezza della “impunità”! Ho detto la mia, Capitano…cosa ne pensi?

    • Tutto può “funzionare” se veramente dentro di noi non ci lascia un qualsiasi risentito emozionale… Generalmente, l’atto del “perdono” è comunque “utile” per noi a prescindere da ciò che fa l’altro. Intenso nel senso del “lasciar andare” un qualcosa che mi “trattiene” ad un “evento”. Ma è veramente un argomento complesso…

    • Molto complesso ed articolato!…importante però sia quanto tu accenni al “risentito”…difficile che questo non avvengo…c’è sempre qualche “strascico”!!! Grazie, Capitano!🌼🌸🌞🌸🌼

    • Ed è quello che si può provare ad eliminare se l’atto del “perdono” è veramente “puro”…

    • Mmmmm! Che bello che sarebbe!!!🎀❤🎀

  34. Sia la prima che la seconda volta è nostra responsabilità, e la seconda volta è un’altra occasione che la nostra anima ci fa rivivere per comprende l’esperienza per evolverci. Ogni volta che perdoniamo, perdoniamo noi stessi ed è saggio capire semplicemente che ognuno ha il suo percorso e ci insegna ciò che non vogliamo essere per il nostro grado di consapevolezza 🙂

    • Quando l’atto del perdono è fatto veramente con quell’intento allora si Andrea…

    • Non dobbiamo continuare a nutrire il sentimento di separazione…….ma di crescita. 🙂

    • con la “giusta” consapevolezza si Andrea!

  35. Già….

  36. Molte volte…

  37. È proprio vero!

  38. Si perdona e così facendo doniamo, a chi ci ha ferito, nuova dignità perché possa ricominciare. Ma comunque siamo tutti dei ricominciati, perché tutti noi siamo stati a nostra volta perdonati. Quante volte è giusto perdonare? Gesù ci suggerisce 70 volte 7; questo significa in maniera illimitata, sempre! Buona serata Franco e Buonanotte!

    • E “lui” la sapeva lunga… anche perché l’atto del perdono, se fatto nel modo “puro”, allieva a noi molto carico emotivo… permettendoci il “lasciar andare”… buona notte Rosa!

    • Sì franco, è come dici. Buonanotte carissimo.

  39. Ecco @@@@@sbagliare e’umano,perseverare diabolico in questo caso siamo noi diabolici verso noi stessi​@@@sera franco bazzini

  40. Condivido pienamente buongiorno Franco

  41. Assolutamente si tutto vero

  42. É proprio cosí. Ma per mille motivi, a volte continuiamo a frequentare le stesse persone e ci nervosismo se continuano a farci del male. Paura di restare soli? Beh… Meglio soli, è non é detto che sia l’occasione per conoscere persone migliori

  43. Piu che male ,e’ un non so che di ….Ambrogio Ambrogioooo !!!! Non hai messo l’optional frigo sulla nuova auto !!per favore un caffe’ 😀

  44. Mammamia quanto e vero….

    • Si… è veramente una bella “botta” di riflessione…

    • Franco, devo dire che da quando ho letto il tuo post, ho deciso di voltare pagina e disincastarmi da una situazione che dura da una vita. Oltre la dignità.

    • Felicissimo di esserti stato utile Anna!!!

    • Grazie ❤

  45. Si, confermo. Errare é umano, una volta, se si continua sei tu che lo vuoi

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *