“Ciò che è fuori è anche dentro; e ciò che non è dentro non è da nessuna parte. Per questo viaggiare non serve. Se uno non ha niente dentro, non troverà mai niente fuori. È inutile andare a cercare nel mondo quel che non si riesce a trovare dentro di sé.” (Tiziano Terzani)

Posted on Lug 12, 2017 in +100 Like FB, +200 Like FB, +300 Like FB, Blog, Riflessivo | 87 comments

“Ciò che è fuori è anche dentro; e ciò che non è dentro non è da nessuna parte. Per questo viaggiare non serve. Se uno non ha niente dentro, non troverà mai niente fuori. È inutile andare a cercare nel mondo quel che non si riesce a trovare dentro di sé.” (Tiziano Terzani)

"Ciò che è fuori è anche dentro; e ciò che non è dentro non è da nessuna parte. Per questo viaggiare non serve. Se uno non ha niente dentro, non troverà mai niente fuori. È inutile andare a cercare nel mondo quel che non si riesce a trovare dentro di sé." (Tiziano Terzani)

“Ciò che è fuori è anche dentro; e ciò che non è dentro non è da nessuna parte. Per questo viaggiare non serve. Se uno non ha niente dentro, non troverà mai niente fuori. È inutile andare a cercare nel mondo quel che non si riesce a trovare dentro di sé.” (Tiziano Terzani)

Tiziano Terzani

Tiziano Terzani

Molto forte come affermazione…
In qualche modo può sembrare quasi una “condanna” senza appello…
Volgendola in “positivo” mi può permettere di domandarmi “cosa” sto cercando dall’esterno ed iniziare a trovarla all’interno…
Non è una “passeggiata”… ma può valer la pena.
Buona giornata!

Segui i nuovi commenti su FaceBook!

Segui i commenti su FaceBook!

Leggi cosa possiamo fare assieme

Scrivimi, ti rispondo velocemente

87 Comments

  1. Pura sacro santa verità

  2. “Se uno non ha niente dentro non troverà mai niente fuori…”
    Troviamo solo ciò che ci risuona..

  3. Si… è così…ogni cosa che ci crea qualsiasi tipo di emozioni proviene da noi, perché è in noi… buongiorno Franco

    • Proprio vero Max!… E possiamo far si che questa predisposizione sia sempre “attiva” al meglio. Buongiorno!

  4. Assolutamente vero. ..in viaggio in sé stessi è il più contorto che si possa fare. ..il faccia a faccia con nostro io…è il più audace. ..

    • Si… e può diventare uno dei momenti più importanti della nostra vita… Buongiorno!

  5. É Verita’… Grazie

  6. Buongiorno!!

  7. Buongiorno Franco!

  8. Uno dei concetti base dell’alchimia……

  9. Cosa aggiungere …..

  10. Quanta dolorosa verita. Buongiorno.

    • Buongiorno Fiorella. Eh si, in qualche modo ci può permettere di “guardare” qualcosa dentro di noi.

  11. Perché dentro c’è tutto quello che serve…
    Basta saper guardare con il CUORE

    • Vero Roshengel… è proprio importante sapere “come” guardare. Buongiorno!

  12. Concordo

  13. È una realtà inattaccabile. Molti di noi cambiano città o nazione, cambiano lavoro, compagna/o del momento, cambiano estremamente. Tutti fattori poco influenti all’effettivo viaggio, che è solo dentro di noi e che ci conduce alla giusta meta.❤️

    • Eh si… tante volte diventano delle ricerche quasi “disperate” per stare meglio… come fosse un “via da”… Ma noi rimaniamo gli stessi…

  14. Essenza della vita

  15. Verissimo, noi siamo la vita!!!!!❤

  16. Quali possono essere le difficoltà che ci impediscono di ….occorre imparare ad ascoltarsi e aprire un Po il cuore,giusto? E’ un percorso doloroso … ma è la volontà che ci spinge verso il meglio ,quindi se una persona vuole può trovare quegli stimoli positivi che ti portano a vivere più pienamente quello che vivi. ..

    • Concordo… molte volte è proprio una questione di volontà… altre di mancanza di consapevolezza.

    • Grazie Franco ora capisco meglio,ho associato questa cosa a una persona e capisco che è proprio così, e mi dispiace un sacco per quella persona ,come potrà diventare consapevole ?

    • Non dipende da “noi”… è la “sua” storia. Forse un giorno potrà iniziare a porsi delle domande e da quelle iniziare a cercare delle risposte…

    • Grazie! !!!! Mi sei stato di aiuto

  17. E’ il concetto di dentro e fuori, che genera equivoci?.

    • Potrebbe essere Giuseppe. Talvolta pensiamo che ciò che è “fuori” sia anche dentro di noi.

    • E’ la natura quantica della coscienza, che gioca questi sherzi?

    • Forse in certi casi non occorre entrare in ambito quantistico… basta “semplicemente” avere delle credenze “limitanti” che non mi permettono di vedere bene qualcosa di me.

    • Ok, allora nell”esistenza, sarebbe la riconoscenza più della conoscenza, il valore supremo?

    • Non ho compreso bene la domanda. Potresti farmi capire meglio?

    • saro’ più preciso, spero. E’ la natura quantica della nostra memoria a generare questo equivoco?

    • Su questo non so risponderti con esattezza… certe teorie non sono state del tutto “accettate” dalla comunità scientifica e quindi lasciano aperto il dibattito. Potrebbe essere che per alcuni valgano i campi morfici di risonanza e per altri si sentano più in linea con la correlazione degli spin. Ma entriamo comunque in un “ambito” dove la natura della “domanda” diviene quasi più “spirituale” che “psicologica”. Quello che comunque possiamo fare con “certezza” è iniziare a domandarsi “cosa” sento bloccato dentro di me che mi spinga a cercare qualcosa di “esterno” per stare bene. Da lì, posso iniziare a guardare dentro cosa ci può essere.

    • siamo esseri sociali, viviamo di emozioni, e la natura delle emozioni determina chi siamo, mettiamoci anche, che l’istinto di comunicare sembra essere un imperativo assoluto, considerando che un uomo che non comunica, è un uomo morto……..Si,, la somma delle parti, sembra corrispondere perfettamente all’uno.

  18. Dentro di noi c’e’ tutto…e’ vero! Uno “scrigno” di inestimabile valore…ci sono le domande, ma anche le risposte! Uno “scrigno” tutto da scoprire!…importante e’ usare la “chiave” giusta e non dissipare i suoi “valori”!!! Un bellissimo “viaggio” da cui si ritorna sempre “arricchiti”!

  19. Molto profonda questa riflessione girala e voltala sempre un viaggio dentro noi stessi dobbiamo fare e secondo me è il viaggio più bello

  20. Ciò vale senz’altro se ci riferiamo essenzialmente al nostro “io”nelle sue varie sfaccettature, ma se la nostra ricerca si sposta,ad esempio,su di un piano affettivo,di solidarietà, di socializzazione, di amicizia o di amore, necessariamente dobbiamo “viaggiare al di fuori di noi,io credo.Che ne pensi?Buona giornata!

    • Vero Angela. Forse in quel caso possiamo sempre vederlo come un “dentro” che si affaccia al “fuori”. Il modo con cui viene fatto può essere un cercare un qualcuno che “aumenti” qualcosa che abbiamo o un qualcuno che “colmi” qualcosa che ci manca. Cosa ne pensi?

    • Hai ragione,sono d’accordo. Felice giorno anche a te!

    • Felice giornata Angela!

  21. Ma aprirsi all’esterno significa arricchirci dentro, chi ha poco dentro non sente nemmeno il desiderio di andare a fuori a cercare, si basta da solo e con poco rimane……..

    • Vero Roberta! Ma in quello che scrivi te è implicito che non cerco qualcosa che mi “colma” (e quindi che mi manca), ma qualcosa che “aggiunge”.

    • Non proprio, secondo me il voler aggiungere vuol dire che si sente che manca qualcosa, anche se abbiamo già tanto……ma non è mai abbastanza…..

    • Non in senso “negativo”… ma in senso di “crescita”…

    • Si …..in effetti è vero……

    • Buon pomeriggio Roberta!

    • Grazie, anche a te!

  22. Ei si molto vero….

  23. È bellissima per la vita inutile cercare fuori per stare bene tempo perso dobbiamo essere felici per tutto quello che abbiamo costruito dentro di noi è un percorso fantastico Tiziano Terzani già sapeva

    • Proprio vero Gianna… la “scoperta” di ciò che abbiamo dentro di noi è veramente un cammino fantastico…

  24. Gia. Buona ,serata.

  25. Anche il Mondo con la sua Realtà è solo una percezione sensoriale nella nostra Mente e fuori non c’è proprio niente, Ciò non nega l’evidenza di ciò che viviamo ma occorre comprendere la natura spirituale dell’esistenza! 🙂

  26. Il sole prima deve splendere dentro…altrimenti non lo vedi nemmeno fuori!!

  27. Bellissimo,vero molto spesso quello che cerchiamo e’li’ nel nostro profondo ,basta guardarsi…notte Franco Bazzini

  28. Boh. …..
    È vero anche che è inutile viaggiare per sfuggire dalla tua vita, poiché da te non sfuggi …..te stessa/o è sempre con te… da te non sfuggi.
    Terzani però, tra l’altro, ha trovato se stesso e la sua serenità proprio viaggiando e grazie all’apprendimento della Filosofia di vita Buddista.
    Per cui…Boh. ….. è tutto vero ed è vero anche il contrario di tutto. …
    😉

    • Vero Angelo… Terzani ha scoperto molto viaggiando. Forse, possiamo leggere questa sua frase pensandola come un invito a cercare “anche” dentro di noi mentre ci accingiamo ad un viaggio… cosa ne pensi? Buona giornata.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *