/widgets.js";var sz=d.getElementsByTagName(s)[0];sz.parentNode.insertBefore(z,sz)}(document,"script","zb-embed-code"));

“Chi non si muove, non può rendersi conto delle proprie catene” (Rosa Luxemburg)

Posted on Lug 23, 2017 in Blog, Motivazionale | 76 comments

“Chi non si muove, non può rendersi conto delle proprie catene” (Rosa Luxemburg)

"Chi non si muove, non può rendersi conto delle proprie catene" (Rosa Luxemburg)

“Chi non si muove, non può rendersi conto delle proprie catene” (Rosa Luxemburg)

Segui i commenti su FaceBook!

Leggi cosa possiamo fare assieme

Scrivimi, ti rispondo velocemente

76 Comments

  1. Fortunatamente mi sono mossa!

  2. Tutte le catene sono fatte per essere corrotte

  3. Wow qui puoi scriverci un libro 🙂 lo sò bene cosa vuoi farci col tuo ” riflettere”Al posto del sudoku e delle parole crociate ci fai arrovellare il cervello 😉 per non farci venire L’ALZHEIMER ..furbetto e saggio .

  4. Ma sa di averle…anche non muovendosi…se poi si muove la sensazione di libertà è qualcosa di grande vero?…

  5. Mi muovo in continuazione, da qui, di la sempre!!!❤ buona serata Franco!!!

  6. Finché rimaniamo nel nostro quadrato.. le catene non si fanno sentire.. ma al primo passo senti qualcosa che ti trattiene.. non è facile aprire gli anelli.. e non sai quanti sono..
    Costanza.. determinazione..ma anche amore, gioia.. emozioni.. tutto può contribuire a sciogliere quelle catene!!

  7. Per non parlare poi, di chi ormai, è talmente assuefatto all’ immobilismo che non se ne accorge nemmeno…è diventato una catena egli stesso!
    No! Via le catene, le coercizioni ed i condizionamenti e muoviamoci liberamente! Che bello!!!

  8. gia’…..

  9. Io non voglio catene ai piedi perché mi voglio muovere liberamente e decidere da sola della mia vita senza rendere conto a nessuno….

  10. ..o non se ne vuole rendere conto!

    • Anche Francesca… Talvolta rimanere in quella “zona di comfort” è più forte dell’uscirne.

    • Dipende dalla motivazione secondo me..più è forte e sentita più fa da leva per cambiare rotta

    • Ma il tutto parte sempre dal volere..

    • Si… parte tutto da lì e dalla consapevolezza di quello che stiamo “vivendo”.

    • Il primissimo imprinting che abbiamo avuto dai nostri genitori,ancora in grembo materno,determina cmq nella vita le nostre scelte..sono forze più grandi del nostro “vedere o volere”..

    • Forse Francesca… per quella che è la mia esperienza (sicuramente non statisticamente attendibile…), talvolta quell’imprinting può essere “usato” per andare “oltre”.

    • Condivido umilmente😂..volere è sempre potere!
      Anche se per esperienza mia,ma entriamo in un altra sfera,nasciamo tutti con un compito e l andare :oltre” in tal senso..è veramente quasi impossibile!
      Si troveranno sempre “ma..se..però”anche davanti all evidenza..
      Grazie Franco per il confronto

    • Grazie a te Francesca!

  11. Anche stare sempre a chattare non è muoversi.a meno che ci sia gente che è impossibilitata a muoversi come vorrebbe

  12. Buon pomeriggio

  13. Dolce pomeriggio Franco

  14. Vai! Anche io…

  15. Agisci, non permettere la stasi. 🙂

    • Già… la stasi è “pericolosa”…

    • Cambiamento/Movimento 🙂

    • Il movimento inizia nell’invisibile poi si traduce in percezione che è solo mentale. 🙂

    • Molto bella come definizione Andrea!…

    • dobbiamo partire da basi logiche inconfutabili per poter esprimersi bene. 🙂

    • il pensiero dell’Anima è l’emozione

    • accordandolo alla stessa frequenza della mente iniziamo a essere coscienti di essere creatori!

    • E ci avviciniamo molto a tante teorie quantistiche…

    • Risonanza senza andare troppo lontani!

    • La Musica esprime bene questo concetto, suoni della stessa frequenza si attraggono, viviamo in un mondo competitivo dove per sua natura non si può risuonare!

  16. Certamente no! Se non ci si muove da dove inizia il movimento?

  17. Esatto….

  18. Gia’,a volte ci lasciamo frenare da catene mentali che bloccano I nostri passi,se ,ma ,forse,potrebbe, chissa’……..

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *