“La causa principale della sofferenza non è mai la situazione in cui ti trovi, ma i tuoi pensieri riguardo ad essa. La tua reazione ad una situazione ha il potere di cambiare la situazione stessa.” (Eckhart Tolle)

Posted on Dic 13, 2017 in +100 Like FB, Blog, Riflessivo | 61 comments

“La causa principale della sofferenza non è mai la situazione in cui ti trovi, ma i tuoi pensieri riguardo ad essa. La tua reazione ad una situazione ha il potere di cambiare la situazione stessa.” (Eckhart Tolle)

"La causa principale della sofferenza non è mai la situazione in cui ti trovi, ma i tuoi pensieri riguardo ad essa. La tua reazione ad una situazione ha il potere di cambiare la situazione stessa." (Eckhart Tolle)

“La causa principale della sofferenza non è mai la situazione in cui ti trovi, ma i tuoi pensieri riguardo ad essa. La tua reazione ad una situazione ha il potere di cambiare la situazione stessa.” (Eckhart Tolle)

Buongiorno!
Intensa come affermazione…
In effetti, i pensieri talvolta prendono il sopravvento su ciò che “veramente” stiamo vivendo… come se ampliassimo lo spettro del possibile “negativo” e non riuscissimo ad essere “oggettivi”.

Forse, il provare ad “agire” (non rimanendo nel “blocco”), ci potrebbe permettere di sperimentare soluzioni che in qualche modo “aprono” a scenari diversi…

Non sempre è fattibile, ma provarci potrebbe comunque essere utile…

Segui i commenti su FaceBook!

Leggi cosa possiamo fare assieme

Scrivimi, ti rispondo velocemente

61 Comments

  1. Grazie..mi hai letto nel pensiero Buongiorno e buona giornata !

  2. Perfetto ottima analisi buongiorno franco

  3. Penso che, tranne i casi di persone ansiogene, sia anche un modo oer prepararsi ad eventuali situazioni negative……e certo….poi bisogna agire…….

  4. Qualcosa di eccezionale….!!!!!!!!!!grazie!

  5. Concordo!Buongiorno Franco ☕️☕️

  6. Sono ciò che penso… Anche auto veggente….

  7. I pensieri negativi nella sofferenza si amplificano. La paura prende il sopravvento. Ma proprio in quel momento che ci possiamo attivare trovando risorse che non oensavamo di avere…. il classico spirito di sopravvivenza che ci apre a nuove soluzioni.
    Buongiorno Franco

  8. Buongiorno e grazie …

  9. Va bene ma…che reazione mai puoi avere di fronte a una martellata su un dito? O dolori ben peggiori?

  10. Questa foto mi riporta alla mente un’amica che fa massaggi sciazzu e mi di diceva che i problemi li dobbiamo vedere come una montagna e noi girarci intorno senza farci travolgere, li stanno non possiamo fare niente andare avanti comunque con serenità ,Grazie di avermelo riportato alla mente.

  11. Verissimo

  12. Buongiorno Franco.

  13. Mi da speranza.. grazie! Buongiorno Franco!

  14. Più facile a dirlo che a metterlo in pratica.

  15. Condivido a pieno e sperimentarlo aiuta a capire che è vero, buon pomeriggio Franco

  16. Nuccia scusami x oggi che non da ma sto davvero influenza con fe febre Nuccia scusami sogni doro a te famiglia di cuore sai che mentendo ciao tvb D’Amico semplicemente c ol cuore

  17. Non franco non ta a capirti amica mia o sbaglio tvb

  18. E quando è l ansia e la depressione a prendere il sopravvento come possiamo agire?

    • Ciao Ely, in quel caso penso che sia utile fare degli incontri con un professionista che possa aiutarti a trovare l’eventuale origine del “tutto”. Ne conosci vicino a te? Ti auguro una buona notte.

  19. Tolle, con “Il podere di Adesso”, mi ha dato ogni conferma a ciò che stavo elaborando. Tutti i tasselli sono andati al loro posto, è stato incredibile

  20. Sì, se non vi è dissonanza cognitiva, sono d’accordo con Tolle. Ma, si può correre con un ginocchio rotto? Prima curiamo quello, poi se non riusciamo comunque a correre, proviamo a capire perché.

Leave a Reply